GTA 6, Rockstar conferma tutto: rubate informazioni, video, foto e codice sorgente, ecco il comunicato ufficiale

0
135

Un comunicato di Rockstar Games che conferma tutto: il leak, contenente più di 90 video, screenshot, codice sorgente e tanto altro dal prossimo capitolo di Grand Theft Auto, è spaventosamente vero. “Deluso ma motivato” si è detto il colosso dell’industria, che ha perso mezzo miliardo a causa di questo “intoppo”.

Rockstar Games conferma: attacco ai nostri sistemi - 20922 www.computermagazine.it
Rockstar Games conferma: attacco ai nostri sistemi – 20922 www.computermagazine.it

Una brutta questione che resterà negli annali e nei plichi dedicati ai videogiochi. La notizia del leak che ha colpito Rockstar Games è reale, e a confermarla, è la compagnia stessa intervenuta con un comunicato stampa che definiremmo “funebre”. Il soggetto principale coinvolto è l’IP di maggiore successo di Rockstar Games, vale a dire GTA, nella fattispecie il prossimo, sesto capitolo.

Un leak avvenuto ormai due giorni fa ad opera di un “hacker” che, stando agli ultimi risvolti, avrebbe soli sedici anni e non sarebbe nuovo a questo tipo di comportamenti scorretti. E, sempre stando alle ultime, avrebbe chiesto in cambio un riscatto a Rockstar Games, con la minaccia di proseguire nell’operazione di frode, rendendo così vano ogni tentativo di porre una pezza alla falla. Una brutta, tremenda situazione che vede coinvolto uno degli studi di sviluppo di maggiore successo dell’industria, che esce da questa storia malconcio e “deluso“.

Il comunicato stampa di Rockstar Games che conferma tutto

Ora, dopo diverse ore di notizie, rimbalzate su tutti i social del pianeta e sulle maggiori testate giornalistiche specializzate, è giunta la conferma ufficiale della stessa Rockstar Games. Un comunicato stampa condiviso sui social, che vi traduciamo di seguito, conferma tutto – quindi anche la natura dei leak – e lascia trasparire lo stato d’animo – sottoterra – della compagnia:

Abbiamo recentemente subito un’intrusione nei nostri network, durante la quale una terza parte non autorizzata ha scaricato informazioni confidenziali dal nostro sistema, tra cui dei video di una build iniziale di Grand Theft Auto VI.

In questo momento non stiamo pensando di interrompere le funzioni live service e non anticipiamo alcun problema a lungo termine per quanto riguarda lo sviluppo dei nostri nuovi progetti.

Siamo estremamente delusi per il modo in cui siete venuti a conoscenza di dettagli sul nostro prossimo videogioco. La produzione di Grand Theft Auto VI proseguirà come pianificato, e siamo più intenzionati che mai nel creare un’esperienza in grado di superare le vostre aspettative. Condivideremo presto nuove informazioni sul caso e, ovviamente, mostreremo il gioco quando saremo pronti.

Grazie per il supporto“.

Tra i risvolti più spaventosi di tutta questa vicenda, c’è l’effettivo utilizzo che farà l’hacker del codice sorgente di GTA VI, o 6 che dir si voglia. Lo stato dei lavori, stando a quanto detto da Rockstar Games, proseguirà senza problemi, ma questo dettaglio va tenuto in considerazione. In tutto ciò, l’uscita del gioco non dovrebbe subire slittamenti in tal senso, anche se, a conti fatti, non avevamo e non abbiamo idea di quando sarebbe uscito il prossimo capitolo dell’IP Rockstar Games.

🔴 FONTE: Rockstar Games

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here