Apple News sotto attacco, violata Fast Company; se vi arrivano messaggi osceni e razzisti ora sapete perchè

0
183

Notifiche push contenenti insulti razzisti a sfondo sessuale sono state inviate all’account Apple News del portale Fast Company, che aggrega le informazioni sulle attività dell’azienda di Cupertino. Feed sospeso e sito temporaneamente non accessabile. Ecco cosa ta succedendo.

Apple News Fast Company Hacked ComputerMagazine.it 29 Settembre 2022
L’attacco hacker è stato compiuto lo scorso Martedì 27 Settembre – ComputerMagazine.it

Il sito non sarà accessibile fino a quando “non saremo certi che la situazione sarà risolta”: questo il comunicato di Fast Company, pubblicato ieri, Mercoledì 28 Settembre, sulla piattaforma online. Il portale statunitense di notizie legate al Business, che accoglie l’account “Apple News” d’informazione sulle attività della Mela di Cupertino, è stato hackerato.

“I messaggi sono vili e non sono in linea con i contenuti e con l’etica di Fast Company”, ha dichiarato la compagnia attraverso un comunicato ufficiale pubblicato nell’unica pagina al momento accessibile del sito web. Ed ha continuato: “Fast Company si rammarica che un linguaggio così aberrante sia comparso sulle nostre piattaforme e su Apple News”.

In questo momento, come dichiarato dalla compagnia, è in corso un’indagine investigativa che coinvolge il departimento di cybersicurezza di Fast Company, mentre anche Apple ha annunciato ufficialmente tramite Twitter di aver provveduto immediatamente a disabilitare il suo canale.

Le reazioni dei cybercriminali alle azioni di rimedio operate da Fast Company

Fast Company Hacked ComputerMagazine.it 29 Settembre 2022
Il comunicato di Fast Company pubblicato sul portale – ComputerMagazine.it

Prima che il sito web venisse reso inaccessibile, gli hacker che hanno compiuto l’attacco colpendo Apple News hanno pubblicato un commento sulla piattaforma per deridere le azioni di difesa messe in atto dall’azienda.

Nel commento hanno inoltre spiegato la riuscita dell’intrusione, resa possibile dal reperimento di una password che, stando alle dichiarazioni dei cyberscriminali, sarebbe stata condivisa su diversi account, compreso quello di un amministratore del portale.

Infine, hanno annunciato la volontà di pubblicare su un forum non specificato i dati e le informazioni sensibili dei dipendenti di Fast Company, allundendo dunque di esserne giunti in possesso. I dati personali dei clienti, invece, risulterebbero non essere stati violati, risiedendo su un database esterno a cui gli hacker non hanno avuto accesso.

 

🔴 FONTE: www.hdblog.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here