Radunare tutte le applicazioni del nostro cellulare in un unico punto: trucco o funzione che non conoscevamo?

0
122

In alcuni video su YouTube, oppure ricercabili tranquillamente dal nostro motore di ricerca, ci saremo accorti che degli utenti siano in grado di gestire le applicazioni del cellulare in una maniera assai particolare. Qualcuno le posiziona in modi abbastanza strani manualmente, e questo lo sappiamo fare pure noi, ma c’è chi con un tap riesce a organizzarle in gruppi totalmente diversi da quelli che potremmo immaginare noi stessi. Ebbene, la domanda è la seguente: come ci riescono?

Radunare tutte le applicazioni del nostro cellulare in un unico punto: trucco o funzione che non conoscevamo?
Le app nei telefoni sono indispensabili – Computermagazine.it

Ogni sistema operativo ha i suoi segreti, ma nulla è così tanto impossibile come potremmo pensare che sia. Le app dei cellulari possono essere organizzate in tanti modi diversi, non per niente spetta a noi decidere quando e come gestirle nella maniera più consona possibile alle nostre esigenze. Da ciò, dunque, parte la necessità di comprendere come alcuni ci riescano senza problemi.

È ovvio che facciano uso di strumenti esterni con i quali riuscirci, altrimenti sarebbe fin troppo faticoso riuscire a capire come fare. Immaginate di dover cambiare manualmente, ogni singola volta si intende, la posizione di una quarantina di app; sarebbe da folli secondo noi. Quindi, se siete interessati a comprendere come facciano ad organizzare le applicazioni del cellulare, proseguiamo insieme.

Gli strumenti esterni con i quali è possibile ottenere nuove funzioni

Radunare tutte le applicazioni del nostro cellulare in un unico punto: trucco o funzione che non conoscevamo?
Organizzarle non è così difficile come sembra – Computermagazine.it

Vi fermiamo subito dicendo che il “trucco” del quale vogliamo parlarvi è disponibile soltanto su iPhone, a meno che non riusciate a trovare un modo per replicare la stessa situazione pure su Android. Al riguardo dovreste fare qualche ricerca per capire in che maniera riuscirci, di conseguenza non provate a fare quello che mostreremo poiché non funzionerà. Quindi, dopo aver chiarito questo punto, possiamo andare avanti.

Gli utenti riescono a gestire le applicazioni facendo uso dei “Top Widgets“, ovvero degli strumenti esterni che non sono presenti di default nel cellulare. Possono avere a che fare con una qualunque funzione del nostro iPhone, di conseguenza è facile intuire che ce ne siano migliaia per quanto riguarda le app. Potreste pensare di cercare un software nell’App Store oppure in rete, dipende soltanto da voi: in base alle vostre esigenze, riuscirete sicuramente a trovare quello che state cercando. E una volta che lo avrete fatto, diamo per scontato che non rimarrete affatto delusi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here