Controlla il tuo aggiornamento Windows, Microsoft mette in guarda da possibili problemi

0
161

Notizia flash da parte di Microsoft: niente più update relativi ad una versione del suo sistema operativo principale. Quale variante sarà costretta a rinunciare all’installazione degli aggiornamenti?

Avere paura quando la compagnia del nostro OS decide di smettere di supportare una determinata versione non è strano, anzi: è abbastanza sensato averne. Tuttavia è anche vero che pretendere che possa funzionare per molti è sciocco, ragione per la quale prepararsi ad una circostanza come quella di cui vi parleremo adesso è importante.

windows
Windows non deve essere sempre aggiornato subito – Computermagazine.it

Microsoft, leggete bene, ha deciso che a partire da gennaio non verranno più forniti assistenza tecnica gli aggiornamenti software per Windows 8.1. Quanto detto vale a dire, come potreste immaginare, che il il sistema diventerà meno sicuro e per hacker e criminali sarà più semplice pianificare degli attacchi hacker dai quali non sarà possibile sfuggire senza combattere.

Installare Windows 10 o 11: ecco che cosa sapere prima di procedere

Ma in vista di questa situazione, quale sarebbe il modo migliore di affrontarla senza causare dei danni al dispositivo stesso? Ebbene, per nostra fortuna, sono disponibili delle opzioni per l’uso di una versione supportata di Windows. Microsoft suggerisce alcune soluzioni interessanti da non sottovalutare: ecco che cosa si potrebbe fare.

windows 1
Potrebbero incombere delle problematiche spiacevoli – Computermagazine.it

Innanzitutto viene consigliato di installare Windows 11, magari acquistando un nuovo PC se è possibile. È possibile verificare se il computer soddisfa i requisiti minimi di sistema per Windows 11, seppur sia improbabile che i computer che eseguono Windows 8.1 riescano a reggere il sistema operativo più recente. In ogni caso è possibile acquistare e scaricare una versione completa di Windows 11 Home o Windows 11 Pro da un rivenditore.

È bene tenere a mente che sarà necessario reinstallare le app e eseguire la transizione di file, dati e impostazioni affinché l’installazione sovrascriverà il contenuto dell’unità di archiviazione esistente. Potrebbe essere più facile fare l’aggiornamento a Windows 10 e quindi eseguire l’aggiornamento a Windows 11; la soluzione si può trovare facilmente, basta soltanto informarsi.

Infine, non escludiamo la possibilità di installare Windows 10 nel PC corrente dato che sia ancora disponibile fino al 14 ottobre 2025. Possiamo verificare se il computer soddisfa i requisiti minimi di sistema per questa versione, oppure considerare l’idea di scaricare una versione completa di Windows 10 Home o Windows 10 Pro. Qualora lo volessimo non escludiamo l’eventualità di contattare i rivenditori per verificare se offrano ancora questa versione dell’OS.