Paura dei blackout? Prova uno tra i migliori gruppi di continuità!

Contiene link di affiliazione.

Avete paura che il vostro impianto elettrico non sia affidabile? Avete speso migliaia e migliaia di euro in diversi dispositivi elettronici e siete terrorizzati da un fulmine che manda in corto circuito tutto quanto? Ecco: i entrambi i casi potreste aver bisogno di un bel gruppo di continuità!

Noto anche con la sigla di UPS, il gruppo di continuità è un particolare tipo di dispositivo che si utilizzare per annullare le anomalie di fornitura elettrica salvaguardando, nel mentre, i dispositivi elettrici ad esso collegati. Oggi la tecnologia ci permette di acquistare diverse tipologie di questo strumento per esaudire ogni tipo di esigenza, da chi deve alimentare un solo dispositivo a chi magari ha bisogno di molte prese. Questa guida vi aiuterà a prendere la scelta giusta per acquistare il modello corretto in base alle vostre esigenze, così da risparmiare tanti euro sul lungo periodo dormendo, nel mentre, sonni tranquilli e a non backuppare i file del PC ogni volta dentro una capiente pennetta USB.

Blackout e gruppi continuità
Se hai paura dei blackout, ecco i migliori gruppi di continuità (ComputerMagazine.it)

Siamo consapevoli che molti di voi non hanno voglia di mettersi ad analizzare dettagli e parametri con i quali potrebbero riscontrare anche delle difficoltà, a questi consigliamo l’Apc di Schneider che consideriamo il miglior gruppo di continuità. A chi invece vuole approfondire l’argomento, l’invito è quello di andare avanti in questa corposa guida che vi darà delucidazioni sui migliori modelli presenti sul mercato.

Gruppi di continuità, i migliori

Il migliore

Qual è il migliore gruppi di continuità?
Il migliore gruppo di continuità (Amazon) ComputerMagazine.it

L’Apc By Schneider è un gruppo di continuità affidabile e che protegge in maniera efficiente i nostri dispositivi da sbalzi di tensione e altre anomalie elettriche. Alimentato da una batteria di backup da 900 W, l’UPS dell’azienda tedesca offre sei uscite protette da sbalzi di tensione grazie a un sistema di regolazione autonoma dei livelli di tensione in ingresso. La sua natura lo rende adatto tanto ai piccoli uffici quando agli ambienti domestici, permettendo di collegare facilmente modem, router, monitor, console, TV, telecamere di videosorveglianza, PC, NAS e molto altro ancora. Grazie agli indicatori LED presenti sul pannello frontale e a un piccolo altoparlante per i segnali acustici, l’UPS risulta davvero semplice da utilizzare.

Vedi su Amazon

L’economico

Gruppo continuità economico
Migliori gruppi di continuità: l’economico (Amazon) ComputerMagazine.it

Se vi accontentate di un gruppo di continuità base, ma che rispetta gli standard dei top di gamma, potete acquistare questo APC Easy che è il più economico della guida, potrete beneficiare anche di uno sconto del 3% direttamente su Amazon. L’azienda che lo produce, Schneider, è uno dei leader del settore e l’ha studiato come soluzione di protezione per apparecchiature a bassa tensione come modem, router, piccoli PC o console da gaming. In uscita questo dispositivo è in grado di reggere un massimo di 450W distribuiti tra quattro uscite Schuko diverse. Affidabile e sicuro, questo UPS è in grado di compiere il suo dovere chiedendo all’utente un prezzo particolarmente basso.

Vedi su Amazon

Per dispositivi singoli

Gruppi continuità dispositivi singoli
I migliori gruppi di continuità: per dispositivi singoli (Amazon) ComputerMagazine.it

Molto spesso i gruppi di continuità si acquistano per proteggere anche un solo device; se avete questa esigenza potete risparmiare scegliendo il Tecnoware UPS ERA PLUS 750.
Si tratta di UPS perfetto per dispositivi singoli che combina efficienza e risparmio, offrendo nel mentre un elevato livello di protezione contro black-out, sbalzi di tensione, interferenze elettromagnetiche e generalizzati problemi elettrici grazie alla presenza di uno stabilizzatore di tensione interno. Da sottolineare anche la natura silenziosa del dispositivo, cosa che lo rende davvero interessante per l’ambiente domestico dove il rumore può diventare fastidioso sul lungo periodo.

Vedi su Amazon

Con tante prese

Tante prese gruppi continuità
Migliori gruppi continuità: con più prese (Amazon) ComputerMagazine.it

Siete abituati a lavorare con più device contemporaneamente? Allora tra i gruppi di continuità vi serve sicuramente uno che sia dotato di molte prese come questo Bticino Legrand UPS. Con un’alimentazione sicura e costante per le vostre apparecchiature offre una protezione completa da sovratensione, cortocircuiti, sovraccarichi e offre anche tranquillità in caso di sbalzi termici. Al centro delle sei prese di corrente troviamo anche una presa USB che rende ancor più completo questo strumento. In caso di blackout l’UPS continuerà a far funzionare i vostri dispositivi collegati grazie alla sua batteria al piombo per poi riavviarsi automaticamente al ripristino della corrente.

Vedi su Amazon

Come scegliere il migliore gruppo di continuità?

Abbiamo visto le caratteristiche di quattro tra i migliori gruppi di continuità presenti sul mercato, vogliamo però darvi anche qualche altro parametro per prendere la vostra scelta. Ecco quali sono quelli fondamentali per questo tipo di device:

  • Potenza: questa è sicuramente la prima cosa da guardare quando si effettua l’acquisto di un dispositivo del genere. La potenza dei gruppi di continuità viene erogata attraverso due valori e cioè quella che è la potenza apparente (VA) e quella reale (W). Il consiglio è quello di sommare i consumi dei vari dispositivi che volete proteggere con il gruppo di continuità e scegliere in merito a questi la potenza dello stesso. Attenzione però tenetevi sempre un margine al di sotto della potenza massima indicata, per evitare di sovraccaricarlo;
  • Prese elettriche e altri ingressi: ovviamente diventa importante studiare quanti device volete collegare e dunque valutare quante prese elettriche deve avere l’oggetto che andate ad acquistare. Tenete in considerazione anche gli altri ingressi come per esempio la presa USB;
  • Display: i gruppi di continuità moderni sono dotati anche di display che mostrano i valori di tensione sia in ingresso che in uscita. Non tutti però ce l’hanno, fate dunque attenzione quando prendete la vostra decisione;
  • Software: per un controllo di questo device è importante anche valutare con attenzione quello che è il software a disposizione, grazie a questo potrete controllare, in ogni momento, tantissimi parametri davvero molto utili per le prestazioni dello stesso.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: in qualità di Affiliati riceviamo un guadagno sugli acquisti effettuati tramite tali link. Vi invitiamo a verificare i prezzi eventualmente indicati nel testo, in quanto potrebbero subire variazioni dopo la messa online.

Impostazioni privacy