Google Chrome si aggiorna: meno RAM utilizzata e più velocità

0
53

Google Chrome è pronto ad uno degli aggiornamenti più interessanti degli ultimi anni. L’azienda statunitense promette un consumo di energia decisamente inferiore e più velocità nell’uso.

Google promette: con l’ultimo aggiornamento che è stato rilasciato nel corso del 2020, il browser di BigG subirà un cambiamento tra i più interessanti degli ultimi anni a partire da quello che accade “sotto al cofano”.

POTREBBE INTERESSARTI –> Google Chrome ha due falle, l’annuncio della Cisa: “Aggiornare subito”

Google Chrome: risolto il problema del consumo RAM ma non solo

Google Chrome
Google Chrome

Tra i più grandi difetti del browser di Google c’è senza dubbio una gestione sbilanciata dei consumi, sia in termini di CPU che di RAM. Con questo update arrivato nelle ultime ore di cui ha parlato l’azienda in un post apparso sul suo blogGoogle promette di puntare tutto sulla soluzione della problematica che negli anni ha fatto scappare diversi utenti, abbracciando soluzioni meno “energivore”.

Parliamo di una riduzione del consumo di CPU ora 5 volte inferiore, con un conseguente benefit in termini di autonomia dei portatili, che dovrebbero garantire 1,25 ore di autonomia in più. Un dato da prendere chiaramente con le pinze vista la moltitudine di variabili. Stesso discorso per la RAM utilizzata dal browser, ora inferiore – per fortuna – ed in grado di garantire al computer un più ampio respiro in termini di gestione delle attività in background.

Anche sul fronte della velocità si è ampiamente lavorato: ora Google Chrome si avvia il 25% più velocemente, ed il caricamento delle pagine avviene con un 7% in più di velocità. Stesso discorso su mobile, con le pagine che vengono caricate istantaneamente ed una fluidità maggiorata anche per quanto riguarda l’utilizzo delle gesture.

Inoltre è stata introdotta la ricerca dei tab aperti. Ora è possibile avere una visione completa dell’elenco con i tab aperti, effettuando una ricerca per trovare quello che vi serve. Una funzione che però, fa sapere Google, arriverà in primis su Chromebook e, successivamente, nella versione desktop del browser.

Altra funzione interessante e che strizza l’occhio alla demotica, la possibilità di scrivere l’azione che ci serve nella omnibox, come ad esempio “cambia password” o “cancella la cronologia“, per essere trasportati nella sezione dedicata proprio a quel comando. E per concludere è stata inserita la sezione card nella pagina nuova scheda. Card che conterranno i siti web visitati recentemente e contenuti ad essi correlati su internet.

POTREBBE INTERESSARTI –> Google Stadia: big G regala controller e Chromecast, ecco come ottenerli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here