Ferrari guidata da un uomo Apple? Spuntano due candidati ex Mela…

0
968
Ferrari (Foto Ferrari.com)

Dopo l’addio improvviso di Louis Camilleri alla guida della Ferrari, l’azienda di Maranello sta pensando chi scegliere come guida, e fra i nomi circolanti nelle ultime ore vi è anche quello di Sir Jonathan Paul Ive. Si tratta di una figura ben nota al mondo degli amanti della tecnologia essendo stato per venti anni in Apple come Chief Design Officer, figura che lo stesso Paul Ive ha ricoperto fino al 2019, supervisionando tra l’altro anche il gruppo di industrial design, e guidando il team Human Interface. Numerosi sono le novità apportate da Ive nella multinazionale di Cupertino negli ultimi anni, a cominciare dal restyling grafico di iOS 7 datato 2013, passando per i design vari di iPhone, iPod, iPad, iMac, MacBook Air, Apple Watch e AirPods. L’addio si era poi concretizzato lo scorso 27 giugno 2019, quando Ive aveva deciso di aprire la sua azienda, la LoveFrom, di cui Apple è fra i principali clienti.

Sir Jonathan Ive, ex Apple (Foto Times)

LEGGI ANCHE Cydia fa causa a Apple: “App store è un monopolio, non c’è concorrenza”

ALLA GUIDA DELLA FERRARI UN UOMO APPLE? ECCO I CANDIDATI

Sir Jonathan Paul Ive è senza dubbio un nome di prestigio e nel contempo decisamente inedito, ma non è l’unico per la guida della Ferrari, visto che vi sarebbe anche un altro ex Mela nella lista dei prescelti, leggasi Luca Maestri, ex direttore finanziario di Apple dal 2014. Italianissimo, laureatosi a Roma nel 1988, ha lavorato in General Motors per 20 anni prima di divenire CFO di Nokia Siemens Network nel 2008; quindi lo sbarco in Xerox sempre come CFO, e poi l’approdo nell’azienda californiana. Altro candidato forte è Stefano Dominicali, attuale amministratore delegato della Lamborghini, già noto ai fan della Ferrari per il suo passato nel team di Formula 1, anche se, va detto per correttezza di informazioni, lo stesso ha recentemente smentito. Certo è che un “matrimonio” fra Ferrari e Apple non sarebbe così azzardato, visto che le due aziende per certi versi si assomigliano, puntano su prodotti esclusivi e di assoluta qualità, e senza dubbio la Apple è la “Ferrari” degli smartphone e dei computer, e da qualche giorno a questa parte, anche delle cuffie, con il lancio sul mercato delle AirPods esterne.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here