Il “caro spedizioni” tra Cina ed Europa minaccia i prezzi dell’hi-tech, destinati a salire

0
429

Se la produzione non tiene il passo con la domanda, è naturale che il prezzo del prodotto salga alle stelle. Questo vale per tutti i campi, ed in particolare negli ultimi mesi è stato così anche per la tecnologia. E nelle ultime settimane, ci si è messo anche il costo delle spedizioni tra Cina ed Europa a rincarare la dose.

Nave cargo (Adobe Stock)
Nave cargo (Adobe Stock)

A rovinare la piazza è stata la pandemia, stando a un articolo pubblicato sul Financial Times. Si legge infatti che, a causa di una richiesta online più che quadruplicata nei mesi del primo lockdown, i cargo disponibili alla navigazione transcontinentale abbiano iniziato a scarseggiare. Di conseguenza, quei pochi rimasti disponibili, hanno gonfiato i prezzi alle stelle.

Caro spedizioni, a farne le spese il settore hi-tech

Cargo (Adobe Stock)
Cargo (Adobe Stock)

Va da sé che tutti i settori del commercio globale, abbiano risentito di questi aumenti. In particolare salta all’occhio l’aumento dei prodotti di tecnologia, notoriamente a buon mercato nel commercio online, che a causa degli elevati costi delle spedizioni hanno subito un’impennata fuori controllo.

LEGGI ANCHE >>> TicketOne dovrà pagare 10 milioni per violazione dell’antitrust

Stando al Financial Times, infatti, il costo di spedizione di un container da 40 piedi, dall’Asia al Nord Europa, si è più che quadruplicato. Si è passati infatti dai 2000 dollari di un tempo alla cifra record di 9000 dollari, stando a quanto riferiscono importatori e spedizionieri.

LEGGI ANCHE >>> Google e Facebook hanno siglato un accordo segreto? Ecco di cosa si tratta

Secondo Lars Jensen, analista della SeaIntelligence, questa situazione è dovuta al fatto che “migliaia di container vuoti sono rimasti bloccati in Europa e negli Stati Uniti nel primo semestre 2020, quando a causa dei lockdown le società di navigazione hanno annullato centinaia di viaggi. Questo ha rallentato il commercio globale, e quando la domanda verso i produttori asiatici è schizzata alle stelle nella seconda metà dell’anno, la concorrenza tra gli spedizionieri per i container disponibili ha fatto lievitare i costi di trasporto“.

Secondo i dati forniti dalla Association of Manufacturers of Domestic Appliances del Regno Unito, i costi delle spedizioni per i suoi membri sarebbero aumentati fino al 300% rispetto all’inizio dello scorso anno, ed in alcuni casi l’aumento ha superato l’utile.

Le conseguenze di un problema simile possono avere due tipi di risultato. Da un lato, si potrebbe generare una carenza di prodotti sul mercato nel caso di aspettassero tempi migliori. In alternativa, ed è certamente il peggiore di casi, i costi verrebbero scaricati sugli utenti finali.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here