Xiaomi Mi 12, il primo smartphone al mondo con Snapdragon 895

0
146

Xiaomi Mi 12 è già sulla bocca di tutti. L’annuncio e l’arrivo di Mi 11 è argomento attuale, ma si parla già del prossimo top di gamma della casa cinese.

Chip Qualcomm (Adobe Stock)
Chip Qualcomm (Adobe Stock)

L’arrivo di Snapdragon 888 ha scosso, come ogni anno, il mercato. L’asticella delle potenzialità di smartphone e non solo è stata ancor più alzata con l’arrivo dell’ultimo gioiellino prodotto da Qualcomm. Un componente che, ad oggi, è presente su pochi eletti tra cui l’ultimo flagship di Xiaomi, Mi 11, che si sta rivelando un ottimo processore sotto molteplici aspetti. Secondo quanto emerso in rete, l’azienda statunitense sarebbe però già al lavoro sul suo prossimo SoC: Snapdragon 895.

POTREBBE INTERESSARTI –> Snapdragon 888 supera Exynos 2100: Qualcomm conferma il suo strapotere

Caratteristica fondamentale del prossimo processore di Qualcomm il processo produttivo, che dovrebbe vedere coinvolta la tecnologia a 4 nm. La notizia di oggi gira però intorno al primo smartphone e produttore che ospiterà il nuovo processore. Come è avvenuto quest’anno con Snapdragon 888, al suo esordio su Xiaomi Mi 11, anche nel 2022 sarà il colosso cinese a prendersi il testimone del nuovo SoC. Sarà Xiaomi Mi 12 il primo smartphone al mondo con Snapdragon 895, confermando così gli ottimi rapporti commerciali che intercorrono tra le due aziende.

L’anno prossimo la lotta sarà incentrata sulla tecnologia di produzione, tra i 5 nm che sfrutta ancora Samsung nel suo processo produttivo di Snapdragon 888 e i 4 nm che TSMC utilizzerà nel produrre il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 895. A subire un forte cambiamento migliorativo sarà la gestione delle risorse che richiederà il processore al device. Miglioreranno sia le prestazioni in generale che l’efficienza energetica.

POTREBBE INTERESSARTI –> Samsung controbatte Apple: presentato il nuovo Exynos 1080

Insieme ai 4 nm al SoC verrà affiancato un modem Qualcomm X65 5G con l’obbiettivo di migliorare le connessioni e sfruttare a pieno le potenzialità della tecnologia 5G. Le promesse parlano di velocità di picco fino a 10 Gbps, insieme ad una notevole riduzione del consumo energetico alla base della tecnologia Qualcomm 5G PowerSave 2.0. Insomma il 2022 si prepara ad essere un punto di partenza fondamentale per la tecnologia dei prossimi anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here