Un nuovo Mac Pro ARM in arrivo nel 2022 e con prezzi fino a 19.000 dollari

0
394

Secondo le informazioni rilasciate in un post su Twitter dall’account LeaksApplePro, un nuovo Mac Pro basato su architettura ARM (Apple Silicon) dovrebbe arrivare nel 2022 in tre configurazioni diverse e con prezzi che si manterrebbero in linea con la vecchia gamma dotata di CPU Intel Xeon.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Da quando è stata annunciata lo scorso giugno, la nuova architettura Apple Silicon ha creato una serie incessante di rumor sulle future piattaforme che ospiteranno i nuovi SoC. Speculazioni circa quei modelli che dovrebbero far parte della prevista fase di transizione della durata di due anni dalle CPU Intel.

Il primo processore ad uscire lo scorso ottobre, M1, ha accompagnato l’aggiornamento dei modelli di fascia “entry” Air, Pro 13″ e Mini, mantenendo a pieno le aspettative con performance di tutto rispetto. Al netto di inevitabili problemi di “giovinezza” legati alla tecnologia appena implementata.

In attesa di novità sull’evoluzione di Apple Silicon nel segmento consumer (iMac) e in quello pro (MacBook Pro 16″) che – secondo le ultime stime dell’analista Ming-Chi Kuo – dovrebbero trovare spazio entro la seconda metà del 2021, sarebbero emerse nuove indiscrezioni sul Mac Pro, la punta di diamante della casa di Cupertino.

Mac Pro ARM in arrivo nel 2022 in tre configurazioni diverse.

Mac Pro (2019) 3a Generazione
Mac Pro (2019) 3a Generazione (Fonte foto: apple.com)

Con un Tweet abbastanza laconico e stringato il leaker LeaksApplePro avrebbe dato alcuni nuovi interessanti dettagli – non confermati, ovviamente – sui papabili futuri modelli di Mac Pro basati su System on a Chip Apple Silicon.

La data di uscita, come anticipato anche da precedenti indiscrezioni, sarebbe fissata genericamente per il 2022, senza ulteriori indicazioni circa il periodo dell’anno.

Le configurazioni di partenza previste dovrebbero essere tre.

Una prima con SoC da 32 core complessivi (di cui 24 ad alte prestazioni), una GPU da 32 core e 64 GB di RAM con un prezzo di partenza di 5.499 dollari; una seconda con 48 core totali (di cui 36 ad alte prestazioni), un’elaborazione grafica a 64 core, 256 GB di RAM e un costo che sale a 11.999 dollari.

Infine una terza e più performante versione prevederebbe l’implementazione di un SoC a 64 core (di cui 48 ad alte prestazioni), un processore grafico da 128 core e 512 GB di RAM. Il tutto ad un prezzo di partenza di 18.999 dollari.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, addio per molti iPhone (quelli di vecchia generazione)

Secondo LeaksApplePro, i tagli in opzione per la memoria di massa (SSD) partiranno dai 512 GB e arriveranno a 8TB.

Alcune perplessità sarebbero state manifestate dagli utenti nei commenti al post in merito al numero eccessivo di core ad alta efficienza energetica, quelli dedicati alla gestione dei carichi più “leggeri” a vantaggio dei consumi, su una macchina top di gamma.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Apple, un ritorno a colori per i nuovi iMac con Apple Silicon?

In attesa di ulteriori indiscrezioni, non rimane che attendere i prossimi annunci da Cupertino. I primi dovrebbero essere in arrivo già a marzo, ma potrebbero non riguardare i Mac ma solo il settore tablet.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here