Cane robot sguinzagliato dalla polizia di New York: il futuro è realtà

0
185

La polizia di New York City, NYPD, ha decido di sguinzagliare, e mai verbo pare più azzeccato, un cane robot. Roba da film hollywoodiano ma è tutto vero, visto che i poliziotti della Grande Mela avranno da ora in avanti un nuovo alleato.

Cane robot (Foto Fntv)
Cane robot a New York (Foto Fntv)

Il fido amico a quattro zampe di metallo si chiama Spot, ed è stato prodotto dalla Boston Dynamics, una nota azienda statunitense specializzata nella robotica, ed è entrato in azione per la prima volta negli scorsi giorni nel famigerato quartiere Bronx, su una scena del crimine. Stando a quanto riportato dal quotidiano di casa, il New York Post, il cane robot in forza alla polizia è ancora in fase di test, e lo stesso è dotato di luci, sirene della polizia, sensori vari, e telecamere che permettono agli agenti di “visionare l’ambiente circostante in tempo reale”. Il giocattolino non è proprio leggerissimo, in quanto pesa 70 libbre, all’incirca 31 chilogrammi, ma nonostante non sia proprio così longilineo può camminare, aprire delle porte, correre con una velocità di circa 6 chilometri orari e salire le scale; tutte operazioni che permettono quindi allo stesso di seguire passo a passo quasi in ogni situazione i colleghi poliziotti umani.

CANE ROBOT IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA DI NEW YORK: NON MANCANO LE POLEMICHE

POTREBBE INTERESSARTIBoston Dynamics: pronto il cane robot che raccoglie rifiuti e apre le porte

Frank Digiacomo, ispettore della polizia di New York, ha dichiarato soddisfatto: “Questo cane salverà vite, proteggerà le persone e gli agenti. È il nostro obiettivo”. Michael Perry, uno dei vicepresidenti dell’azienda che l’ha realizzato, ha invece voluto sottolineare che “questi robot non sono fatti per essere discreti – le parole rilasciate sempre al NYP – sono rumorosi, hanno le luci lampeggianti e le sirene, si fanno notare e non sono pensati per spiare le persone di nascosto”.

POTREBBE INTERESSARTISamsung presenta il robot domestico che ti versa il vino

Non sono comunque mancate le polemiche, a cominciare da quanto scritto attraverso Twitter dalla deputata Alexandria Ocasio-Cortez, esponente del partito Democratico: “quando è stata l’ultima volta che abbiamo visto una tecnologia di questo livello usata per l’istruzione, l’assistenza sanitaria o le politiche della casa”. Secondo la Cortez i soldi spesi per i cani robot (ogni esemplare costa circa 75mila euro, quindi quanto una bella fuoriserie), sarebbe stato meglio investirli in altro, come ad esempio l’assistenza sociale soprattutto nei quartieri degradati di New York, dove appunto Spot è entrato in azione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here