Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea a capo della ISS

0
384

Durante la missione Expedition 68 del 2022, è un nuovo record nella sfolgorante carriera dell’astronauta trentina.

Samantha Cristoforetti
Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea a capo della ISS (by Adobestock)

Samantha Cristoforetti si appresta a stabilire un nuovo primato. Secondo quanto annunciato dalla European Space Agency, o ESA, l’astronauta originaria di Malè, in provincia di Trento, tra un anno diventerà la prima donna italiana, nonché prima europea in assoluto dopo le americane Peggy Witson nel 2007 e Sunita Williams nel 2012, a prendere il comando delle operazioni della Stazione Spaziale Internazionale. Nel 2022 difatti, presumibilmente in primavera, salirà a bordo della navicella Crew-Dragon 4 di Space X, la compagnia aero-spaziale di Elon Musk che in occasione di Expedition 68 le affiderà le redini della missione. La storica decisione è stata presa all’unanimità da Nasa per gli Stati Uniti, Esa per l’Europa, Csa-Asc per il Canada, Roscomos per la Russia e Jaxa per il Giappone, ovvero le cinque agenzie spaziali cardine a livello mondiale che controllano la stazione in partenariato.


E’ il sigillo sulla straordinaria carriera di AstroSamantha, che da poco è diventata mamma per la seconda volta ed ha trascorso gli ultimi anni preparandosi con dedizione al prestigioso appuntamento. Sulla sua designazione all’incarico pesano infatti l’ottimo lavoro svolto durante la primissima spedizione cui ha preso parte, la ISS Expedition 42/43 Futura che si è tenuta tra 2014 e 2015 e la elesse prima donna italiana nello spazio, ma anche il suggestivo training simulativo Neemo 23 del 2019, quando fu invitata insieme ad altri astronauti, scienziati ed ingegneri a “soggiornare” per un periodo di tre settimane nella stazione sottomarina Aquarius, posizionata a 19 metri di profondità nelle acque della Florida.

Ecco come si svolgerà la nuova missione di Samantha Cristoforetti

AstroSamantha
Per AstroSamantha è l’ultima tappa di una carriera straordinaria (by Wikipedia)

LEGGI ANCHE QUI>>> Ecco cosa succede al corpo umano dopo un anno nello spazio

Nel tran tran di complimenti e congratulazioni seguiti alla notizia spiccano quelli ancor più significativi del collega siciliano Luca Parmitano, suo ex-compagno nell’Aeronautica militare che giusto due anni fa l’aveva anticipata nel delicato incarico nel corso della Expedition 61. Per AstroSamantha è l’ultima tappa di una carriera straordinaria, oltre che “motivo di soddisfazione professionale”, queste le sue prime parole seguite all’assegnazione dell’incarico. “Cercherò con umiltà di attingere all’esperienza che ho acquisito nello spazio e sulla Terra per guidare il mio equipaggio composto di persone eccezionali”.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Samantha Cristoforetti di nuovo nello spazio: “Sono onorata”

A proposito di equipaggio, sarà affiancata nella missione dagli astronauti statunitensi Kjell Lindgren e Bob Hines, e tra gli altri compiti avrà quello di istruirli prima del volo e tutelarne la salute e la sicurezza nel periodo di stazionamento in orbita. La sua nomina è un motivo d’orgoglio per tutta l’Italia, ed uno stimolo in più per le donne a tentare la carriera “stellare” in un campo principalmente dominato dagli uomini. In bocca al lupo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here