I programmi della Cina? Da Lunga Marcia 8 a spazioplani, ecco il futuro

0
94

Scopriamo insieme quali sono i programmi futuri della Cina per lo spazio: dal Lunga Marcia 8, fino agli spazioplani, ecco tutti i dettagli delle prossime missioni di Pechino.

I progetti della Cina per lo spazio (Foto Chinadaily)
I progetti della Cina per lo spazio: i dettagli (Foto Chinadaily)

La Cina è sempre di più una delle grandi protagoniste dello spazio e gli obiettivi per i prossimi anni sono di espandersi ulteriormente arrivando a competere con la Nasa, l’agenzia spaziale americana, nonché l’ESA, quella europea e Roscosmos, quella russa. In occasione della recente 13° China International Aerospace Expo, sono state mostrate a riguardo interessanti novità, come ad esempio alcune informazioni aggiuntive in merito ai razzi Lunga Marcia 9, ma anche un progetto derivante dal Lunga Marcia 5 che permette di portare gli astronauti sulla Luna.

ECCO QUALI SONO I PROGRAMMI FUTURI DELLA CINA PER LO SPAZIO: I DETTAGLI

POTREBBE INTERESSARTI La Cina sfoggia i muscoli: ecco “Lunga Marcia” il nuovo razzo che porterà l’uomo sulla Luna

Ma dall’Expo di Zhuhai è giunto anche altro, come ad esempio le informazioni in merito ad un vettore il cui sviluppo era stato già annunciato nei mesi scorsi, ovvero, il Lunga Marcia 8R, che di fatto è il primo razzo riutilizzabile realizzato dall’agenzia di stato cinese CASC. Ci sono altre aziende al lavoro su soluzioni riutilizzabili, come sottolineato da Hwupgrade, ma l’8R sarà senza dubbio il modello più grande di questa famiglia. Al momento non vi sono tantissime informazioni riguardo allo sviluppo di questo nuovo razzo spaziale, in quanto il progetto è ancora nelle sue fasi preliminari, ma secondo Xiao Yun, a capo del progetto dedicato, questo nuovo vettore potrebbe essere lanciato di fatto una volta a settimana dallo spazioporto situato in quel di Wenchang, nel sud della Cina. Pechino punta alla creazione di un vettore che sia economico da lanciare e nel contempo che supporti la costruzione della stazione orbitante che permetterà di inviare energia dallo spazio verso il nostro pianeta. Inoltre questi razzi saranno utili anche per i futuri lanci verso la Luna, dove la Cina punta a costruire la sua base di ricerca personale.

POTREBBE INTERESSARTI Libertà su Internet diminuisce ancora nel 2021: la peggiore è la Cina, ecco i dati inquietanti

La CASC (China Aerospace Science and Technology Corporation), durante l’esposizione, ha mostrato anche il suo nuovo motore a cherosene/ossigeno, YF-102, con una spinta di 85 tonnellate, caratterizzato da pezzi realizzati con la stampa in 3D, soluzione anche in questo caso che strizza l’occhio alla parsimonia. Infine la CASIC (China Aerospace Science & Industry Corporation) ha svelato i suoi spazioplani, un render di come potrebbero essere questi vettori che riguarderanno una parte del suo programma spaziale. Quello mostrato era un doppio spazioplano: il primo era uno spazioplano di grandi dimensioni con motori TRRE, acronimo di Turbo aided, Rocket augmented, Ramjet combined cycle Engine, che verrebbe utilizzato come supporto di un altro veicolo dalle dimensioni inferiori rispetto all’orbiter dello Space Shuttle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here