Volete la console più antica di sempre nella vostra collezione? Eccola, è all’asta!

0
239

L’hanno soprannominata fantasma, non solo per il nome. Questo perché nel 2004 l’ultima Infinium Phantom fu distrutta sul palco del Quakecon. E da lì in poi non se ne seppe più nulla della console creata dall’azienda statunitense. Almeno fino a ora.

Infimium Labs Phantom
Infimium Labs Phantom

Dopo 17 anni, il Fantasma è riapparso. Heritage Auctions, infatti, è orgogliosa di offrire la possibilità di di possedere uno dei pezzi più famigerati del settore dei giochi, l’Infinium Labs Phantom. Appunto. Si tratta dell’unica console al mondo, non ce ne sono altri.

Infinium Labs, la società di elettronica con sede a Sarasota, ha annunciato la sua ambiziosa console di gioco a download diretto nel 2003. Sfortunatamente, nonostante i suoi migliori sforzi, la piccola azienda non riuscì a far decollare il sistema. Il finanziamento per lo sviluppo del sistema divenne sin da subito un problema, costringendo gli americani a ritardare continuamente la data di lancio. Come se non bastasse questioni legali e controversie varie si abbatterono su Phantom complicando ulteriormente le cose.

Il ritorno del Fantasma: l’unico pezzo verrà venduto all’asta

Phantom, il retro della console Infinium
Phantom, il retro della console Infinium

Nonostante la distruzione pubblica del Fantasma nel 2004, comunque, i laboratori di Infinium non si sono fermati. La società riuscì a sviluppare un nuovo prototipo “sottile”, che ha debuttato alle fiere nel 2005. Quel dispositivo segnò un cambio radicale, design elegante e più moderno, abbandonando dello stile ingombrante stile Xbox, una vera e propria rivoluzione rispetto all’originale.

La Phantom, nata anche per scaricare i contenuti multimediali che sarebbero stati memorizzati nell’hard disk o nelle cartucce utilizzate dalla console, doveva essere la prima console a abbandonare del tutto i supporti fisici, se fosse stata rilasciata. Niente slot o lettore CD, i giochi arrivavano tutti tramite internet. Un po’ come le “Digital Edition” dei giorni nostri. Ma per il 2003, era un concetto davvero pioniere.

Ci sono voluti dieci anni prima del lancio della console di streaming Ouya, completamente digitale. Ora più che mai, l’industria dei giochi promuove i giochi digitali con Xbox Series S di Microsoft e PlayStation 5 Digital Edition di Sony. Ma è innegabile che il Fantasma sia una console talmente rara, da risultare sbalorditiva. L’azienda di design Robrady (anch’essa con sede a Sarasota) ha il merito di aver creato il logo e la custodia unica del Phantom.

LEGGI ANCHE >>> B&W Zeppelin, il ritorno di un mito ora più connesso che mai

Dopotutto, il Phantom è essenzialmente solo un PC con una bella scocca. Dopo i test, è stato provato che il sistema si accende: l’iconico pannello frontale a LED blu del Phantom si illumina brillantemente e una breve demo reel promuove i giochi Phantom. La console ha subito un piccolo restauro, con una riverniciatura professionale con colori abbinati per correggere alcuni graffi.

LEGGI ANCHE >>> Instax Link Wide ed avrai stupende foto stampate direttamente dallo smartphone

Come accaduto con Nintendo Playstation e Sega Pluto, Heritage Auctions ha riportato Phantom a nuova vita. Il Fantasma è tornato e verrà venduto all’asta: si parte da una base di 340 dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here