Digitale Terrestre: dal 3 gennaio cambieranno molto cose, ecco come prepararsi a poter vedere tutti i canali

0
824

A partire da lunedì prossimo, 3 gennaio 2022, cambieranno molte cose per quanto riguarda il digitale terrestre. Del resto il “digitale” è stato oggetto di grandi trasformazioni negli ultimi mesi, e le stesse proseguiranno anche con l’avvento del nuovo anno, ormai alle porte.

Digitale terrestre, 30/12/2021 - Computermagazine.it
Digitale terrestre, 30/12/2021 – Computermagazine.it

A partire dal 3 gennaio, come ricorda Tecnologia.libero.it, scatterà il nuovo step tecnico dello switch off verso il digitale terrestre di seconda generazione DVB-T2. Si tratta di una modifica che riguarderà inizialmente solo otto regioni, tutte concentrate nel nord Italia, ma che è stato già effettuato durante la metà del mese scorso, novembre 2021, in quel della Sardegna. Nel dettaglio queste modifiche riguarderanno le regioni Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e infine Emilia Romagna, alcune delle regioni più popolose d’Italia, e che trasmettono moltissimi canali televisivi.

Digitale terrestre, 30/12/2021 - Computermagazine.it
Digitale terrestre, 30/12/2021 – Computermagazine.it

DIGITALE TERRESTRE, IN ARRIVO IMPORTANTI NOVITA’ DAL 3 GENNAIO: I DETTAGLI

POTREBBE INTERESSARTISky mette il blocco al DVB-T2: dal 2022 i canali del digitale terrestre si vedranno così

Le novità riguarderanno la frequenza e la codifica di trasmissione di alcuni canali, ed in particolare quest’ultima passerà da Mpeg-2 a Mpeg-4. Per quanto riguarderà il cambio di frequenza, come sembra il “problema” sarà marginale in quanto vi basterà risintonizzare i canali in modalità manuale, o eventualmente sarà lo stesso smart tv a fare il lavoro sporco per voi, effettuando appunto una nuova ricerca di canali in modalità automatica. Diverso invece riguardante il discorso del cambio di codifica in quanto, coloro che dovessero disporre di una televisione molto vecchia, magari il classico apparecchio “di riserva” che si tiene in cucina o in una stanza poco usata, potrebbe non supportare il nuovo codec.

POTREBBE INTERESSARTI Digitale Terrestre: ecco la nuova numerazione dei canali DVB-T2 appena aggiornata

Questo nuovo step dello switch off del digitale terrestre durerà fino al 15 marzo 2022, e tutte le emittenti televisive che trasmettono il proprio segnale su una frequenza compresa nella “banda 700″ dovranno liberare la frequenza, in quanto tale “spazio” è stato assegnato agli operatori telefonici per il segnale 5G. Per capire se il vostro televisore supporterà o meno questo passaggio, vi basterà fare un semplice “test”, ovvero, posizionarvi sul canale 501 o 505, rispettivamente Rai 1 HD e Canale 5 HD: nel caso in cui riusciate a vedere tranquillamente i due canali, già codificati da tempo in Mpeg-4, non avrete problemi, in caso differente vi toccherà cambiare televisore oppure, dotarvi di un nuovo decoder per il digitale terrestre. A riguardo vi ricordiamo il bonus tv messo a disposizione del governo, fino a 100 euro che vi verranno scontati sull’acquisto di una nuova televisione, rottamando il vostro vecchio schermo e dimostrando di essere in regola con il pagamento del canone Rai.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here