Asus pensa sempre più ai creators e ai gamers: ecco la Asus ProArt B660 potenza e budget vanno a braccetto

0
216

Intel ha presentato i nuovi chipset di fascia media B660 in concomitanza con l’arrivo della seconda ondata di processor Alder Lake. Obiettivo, aprire le porte alle configurazioni budget ad elevato valore, con chip di architettura ibrida.

Asus ProArt B660, 5/4/2022 - Computermagazine.it
Asus ProArt B660, 5/4/2022 – Computermagazine.it

La scheda madre Asus ProArt B660 ATX presenta come primo tratto di unicità, come riferisce Everyeye.it, il socket LGA-1700 e la sua caratteristica forma rettangolare. Esteticamente, invece, risulta essere molto vicina alla sua “antenata”, la Z690, con un design quindi molto simile a cominciare dalla cover per il blocco I/O, realizzato in plastica traslucida fumè, con tanto di forme geometriche che riprendono le lettere della gamma ProArt. Evereye.it aggiunge: “Sia il chipset che i VRM sono adeguatamente dissipati, così come anche i due ingressi M.2 PCIe Gen4, che tra l’altro sono dotati di sistema di rilascio rapido senza viti Q-Latch. Sullo slot PCIe principale a 16 linee troviamo il supporto PCIe Gen5 per una discreta longevità a lungo termine”.

Asus ProArt B660, 5/4/2022 - Computermagazine.it
Asus ProArt B660, 5/4/2022 – Computermagazine.it

ASUS PROART B660: TUTTI I DETTAGLI DELLA NUOVA SCHEDA A FIRMA INTEL, CHE POTENZA!

La scheda è compatibile ancora con le memorie DDR4 fino a 128GB e 5333 MHz, ma sempre in un’ottica conservativa per quanto riguarda i budget, pensando a chi ha già dei componenti da parte e non deve assemblare tutto da capo. C’è un terzo slot M.2 non dissipato e non c’è connettività wireless, ne bluetooth, mentre troviamo l’ingresso Ethernet 2.5 Gpbs e uno 1 Gbps, con l’aggiunta però di uno slot di espansione WiFi M.2 (Key E). “Il supporto alle CPU – aggiunge Everye.it – è garantito per tutti i processori di dodicesima generazione, dagli Intel Core ai Pentium Gold, passando per i Celeron”. A completare il tutto, due uscite video (DisplayPort e HDMI 2.1), otto USB-A (quattro 2.0 e quattro 3.2 Gen1) e la possibilità di un’ulteriore espansione tramite slot frontale per due USB 2.0, una Type-C con DisplayPort, uscita audio ottica e cinque terminali jack da 3,5mm. Un ottimo prodotto quindi, così come si capisce anche dal commento finale di Everyeye.it, che ha potuto provare la stessa scheda: “Asus ProArt B660-Creator D4La nuova Asus ProArt B660-Creator D4 offre tutto quello che serve per lavorare e giocare al meglio con i nuovi processori Intel Alder Lake di dodicesima generazione”.

“Offre tutto l’essenziale – si legge ancora – per cominciare con l’architettura ibrida, sposando lo standard di memorie RAM DDR4 per una maggiore accessibilità, rappresentando per questo un’ottima scelta in fase di transizione. Nonostante ciò, non mancano il supporto alle linee PCIe Gen5 e l’integrazione della tecnologia Q-Latch per il rilascio rapido delle memorie di archiviazione M.2”. Ora veniamo al prezzo e al link per l’acquisto. Asus ProArt B660 si può comprare su Amazon su questo link al prezzo di 236 euro. Qui trovate invece la sua antenata, la Z690 plus, mentre se voleste acquistare il pacchetto PROART B660-CREATOR D4 + ROG THOR 1000W Platinum II + ROG RYUJIN II 360 + ROG Strix HELIOS White, il prezzo, sempre su Amazon è di 1.259 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here