Deepfake sempre più diffusi e facili da realizzare grazie a MegaPortraits di Samsung: ora è un gioco da ragazzi

0
320

Gli esperti di Samsung ci stupiscono ancora una volta con l’introduzione di una tecnologia che ha dell’incredibile: la creazione di avatar 2D in movimento, ora, è possibile grazie ad una singola foto. Non è assolutamente una introduzione da lasciar perdere visto e considerato che ci servirà sicuramente, soprattutto in vista del fatto che potrà essere utilizzata da ognuno di noi praticamente.

Deepfake sempre più diffusi e facili da realizzare grazie a MegaPortraits di Samsung: ora è un gioco da ragazzi
In questa immagine possiamo vedere i volti presi in considerazione per questo esperimento, i quali vengono modificati dal punto di vista del movimento – Computermagazine.it

Samsung, dai suoi laboratori speciali, ha voluto sviluppare una tecnologia del tutto sorprendente. Si chiama MegaPortraits, e si occuperà di creare avatar 2D in movimento partendo da una singola immagine. Una base per creare animazioni avendo a disposizione una sola foto del proprio viso, ma potenzialmente utile per poter dare vita a dei deepfake realizzabili da alcuni individui autorizzati e soprattutto in qualunque momento della giornata.

MegaPotraits, tuttavia, non è aperta al pubblico come impostazione dal momento che sia particolare, quindi il rischio deepfake ha un’estensione contenuta. Ma ciò non toglie che avremo l’onore di poter spiegare come funzioni e persino in che maniera sia stata progettata, specie per delle situazioni precise in cui potrebbe essere d’aiuto a qualcuno che avrebbe in mente di usarla per degli scopo specifici.

Come sappiamo, fino a questo momento la realizzazione di deepfake è stata prettamente legata al soggetto da replicare. Per averne uno credibile, la struttura del soggetto che mima deve essere simile a quella dell’uomo o della donna che si vuole riprodurre: per esempio, è più difficile creare un deepfake di una cantante o di un attore se il soggetto che viene usato per ottenere i nuovi movimenti con il viso del soggetto è un uomo con una caratteristica fisica diversa, ovviamente.

Però, i laboratori di Samsung con MegaPortraits hanno superato questo problema, non per niente allo stato attuale la foto di partenza del volto e la persona che effettua i movimenti possono avere strutture diverse. Nel video pubblicato online, qualora lo cercassimo, potremmo vedere come il movimento del volto di una giovane ragazza con i capelli lunghi usato viene usato in contemporanea su un deepfake di Brad Pitt e della Gioconda. Quindi, se confrontato con l’arte da Face-V2V di Nvidia, MegaPortraits riesce a ottenere risultati di gran lunga migliori e molto più rapidi di quanto si potesse pensare inizialmente.

🔴 Fonte: www.dday.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here