Lucchetti e serrature smart senza chiavi e batteria: per azionarli basta solo la trasmissione NFC dello smartphone

0
387

C’è una tecnologia che tutti noi conosciamo molto bene, ma che non abbiamo mai avuto modo di utilizzare visto e considerato che non ce ne sia stato minimamente bisogno. Di quale strumento innovativo si tratta esattamente, e come possiamo usarlo senza combinare dei danni seri? Ora ve lo spieghiamo con assoluta trasparenza.

Lucchetti e serrature smart senza chiavi e batteria: per azionarli basta solo la trasmissione NFC dello smartphone
I sistemi NFC vengono utilizzati con ogni genere di dispositivo, ma pare che trovano successo principalmente con i lucchetti – Computermagazine.it

Oggi vogliamo parlatvi dell’NFC, acronimo di Near Field Communication, ossia una tecnologia che sino ad ora non è stata sfruttata completamente, almeno guardando la sua diffusione nelle attività attuali. Nonostante ciò, può rivelarsi essere molto utile dato che consenta di adottare soluzioni come quelle di Infineon, il quale ha in vendita un nuovo chip che permette l’apertura di serrature NFC senza batteria grazie al fatto che sfrutti l’energia dello smartphone.

Questo particolare chip prende il nome di NAC1080, ed è basato su una CPU ARM Cortex M0 a 32 bit nonché un processore molto usato nel campo IoT per i suoi bassi consumi energetici. Le sue capacità di trasmissione dei dati, tramite Near Field Communication, sono notevoli, di conseguenza può riconoscere il telefono che si avvicina all’antenna NFC, ed è anche in grado di raccogliere l’energia dello smartphone e usarla per azionare semplici meccanismi, come la serratura di un lucchetto ad esempio.

Come avrete compreso parliamo di un qualcosa di estremamente semplice ma efficace. Tuttavia, è bene fare chiarezza su come funzioni questa tecnologia prima di adoperarla: il chip di Infineon si affida a un motore elettrico molto piccolo da 3V e di un condensatore che accumula una piccola carica dal telefono per alimentare il motore; in tal modo, può permettere l’apertura e la chiusura della serratura del lucchetto. Ma non finisce qui, perché pare che il magnifico strumento di cui stiamo parlando abbia ancora qualcos’altro da offrire.

Questo processore ha anche una libreria NVM, acronimo di Non-Volatile Memory, da 60 KB che può essere usata per conservare le credenziali di accesso del dispositivo NFC che si avvicina alla serratura. Quello di cui vi parliamo non è certamente il primo prodotto di questa categoria: avevamo già visto qualcosa nel 2016 con l’azienda finlandese iLOQ, ma Infineon ha messo in vendita soltanto il chip che può essere usato da qualunque produttore per degli obiettivi simili.

🔴 Fonte: www.dday.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here