Questi 10 giochi che giravano su Ms-DOS compiono 40 anni, ma sono ancora spettacolari: la classifica

0
418

Gli indimenticabili. Evergreen che ieri rappresentavano il non plus ultra del gaming di prima generazione, che oggi sono ancora disponibili e che domani, quasi certamente continueranno a girare.

MS Dos, amarcord dei giochi 20220721 cmag
MS Dos, amarcord dei giochi – Adobe Stock

Questi game sono così, hanno la rara capacità di perdurare nel tempo: giravano ai tempi dell’MS-DOS quell’ei fu sistema operativo di Microsoft, dedicato ai personal computer con microprocessore x86. Lui non esiste più, loro sì.

E’ il caso di Alone in the Dark, ideato da Frédérick Raynal e pubblicato da Infogrames nel 1992, primo capitolo della serie Alone in the Dark. Uno dei primi esempi di survival horror, stile Resident Evil.

Da Doom a UFO: Enemy Unknown, passando per Prince of Persia e SimCity

SimCity 20220721 cmag
SimCity – Adobe Stock

Era il 1993 quando Doom emetteva i primi vagiti. Diventerà grande in fretta quella serie di videogiochi sparatutto in prima persona sviluppata da id Software a partire dal 1993. Un po’ come Command & Conquer: Red Alert, un gioco strategico in tempo reale prodotto dalla Westwood Studios e pubblicato dalla Virgin Interactive nel 1996. Continuò la sua vita su PlayStation.

Chi non ricorda Prince of Persia, una serie di videogiochi creata da Jordan Mechner nel 1989 e prodotta inizialmente da Brøderbund. A inizio del nuovo millennio ci pensò Ubisoft a svilupparlo. Civilization è una serie di videogiochi di strategia a turni, rilasciata per la prima volta nel 1991. Sid Meier ha compiuti 41 anni, eppure continua a girare grazie alla sua serie di videogiochi di strategia a turni.

SimCity un cult fra i videogiochi di simulazione, creato da Will Wright, sviluppato da Maxis e distribuiti da Electronic Arts. Monkey Island riusì nell’impresa di sviluppare die videogiochi-bomba in altrettanti anni: LeChuck’s Revenge è il secondo capitolo della saga di avventure grafiche Monkey Island.

Ultima VII è il settimo episodio della serie di videogiochi di ruolo Ultima. È uscito in due parti, Ultima VII: The Black Gate, e Ultima VII Part Two: Serpent Isle: tanta continuity, direttamente proporzionale all’indipendenza di un gioco con l’altro.

Wing Commander è stato il franchise di maggior successo di Origin Systems. UFO: Enemy Unknown è stato uno giochi più amati della storia del medium, grazie al genio di Julian Gollop, maestro degli strategici a turni

Tutti questi giochi sono ancora disponibili, basta cercarli, chi sta su Steam (la nota piattaforma sviluppata da Valve Corporation), chi su Origin (lo Store digitale di Electronic Arts), o su GOG, oppure i portali di di Abandonware.

FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here