Appassionato di LOTR, ora c’è un gadget irrinunciabile: la tastiera elfica con i glifi originali al posto delle lettere

0
300

E’ proprio il caso di dirlo: l’item in questione è per puri appassionati. Provare per credere: in lingua Sindarin, con keycap elfici e nanica Khuzdul trascritta nell’alfabeto Cirth. Se per molti di voi ciò non significa nulla, una cosa è certa: per i fan più sfegatati di Tolkien e de “Il Signore degli Anelli” è un sogno che si avvera.

Tastiera Elfica LOTR ComputerMagazine.it 24 Agosto 2022
La tastiera elica e manica de “Il Signore degli Anelli” è disponibile sull’e-commerce Drop – ComputerMagazine.it

La distribuisce in commercio l’e-commerce Drop, con licenza ufficiale ottenuta da “Il Signore degli Anelli” e dalla “Terra di Mezzo”, al prezzo di 169,00 dollari: è una tastiera meccanica che ha mandato in visibilio i fan più appassionati di Tolkien perché presenta un layout in lingua elfica e nanica.

Ebbene sì: la tastiera si presenta in lingua Sindarin ed alloggia keycap elfici e nanica basata sulla lingua Khuzdul trascritta nell’alfabeto elfico antico Cirth. E se da sempre vi siete sentiti anche voi un po’ Frodo, oppure Gandalf (il Grigio o il Bianco, scegliete voi) o qualsiasi altro personaggio della mitica saga, allora è un item imperdibile.

E se gli occhi si contorceranno e scrivere le email non sarà più questione soltanto di grammatica e logica, ma anche di coraggio e pazienza epica, poco conta: perché tra le dita dei dattilografi tolkeniani scorrerà lo stesso brivido di Saruman, di “Un Anello per domarli, un Anello per trovarli, un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli”. E dite voi se è poco.

Le caratterstiche principali della tastiera de “Il Signore degli Anelli”

Nuova Testiera Elfica LOTR ComputerMagazine.it 24 Agosto 2022
Il costo della tastiera è di 169,00 dollari – ComputerMagazine.it

La tastiera è proposta su Drop (a questo link) in due versioni: una definita “Training” ed una definita “Hardcore”. Ora: se la passione che vi smuovono le opere di Tolkien è talmente viscerale da avervi condotti a masticare l’elfico ed il nanico come fossero madrelingue, allora il kit “Hardcore” è il vostro Mount Doom.

Se invece avete bisogno di un aiutino, perché va bene la passione ma fino a un certo punto, allora il kit “Training” è il vostro Samwise Gamgee, perché oltre ad elfico e nanico i keycap mostrano anche le lettere della – potremmo dire – “Terra di qua”, ovvero il latino.

Il fondo della tastiera è in alluminio mentre il telaio è in plastica, come gli 87 keycap, in PBT, con switch Gateron Yellow. Inoltre, aggiungendo 35,00 dollari, è possibile aggiungere anche gli Holy Panda modello X. Dunque: “La scacchiera è pronta, le pedine si muovono”. 

 

🔴 FONTE: www.dday.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here