Una squadra di Serie A si affida ad una AI per scegliere le giovani promesse da acquistare

0
125

Il calcio non farà più affidamento agli allenatori per riuscire a selezionare i giocatori migliori, ora saranno le intelligenze artificiali a farlo. Chi ha iniziato a provare questa nuova tecnologia per la selezione dei calciatori?

Una squadra di Serie A si affida ad una AI per scegliere le giovani promesse da acquistare
La selezione dei calciatori pare che avverrà tramite l’uso dell’IA – Computermagazine.it

L’Atalanta Bergamasca Calcio si farà aiutare dall’intelligenza artificiale per scegliere le future leve calcistiche. L’annuncio è arrivato direttamente dalla piattaforma ufficiale della squadra, la quale ha spiegato di aver stretto a tal proposito una partnership con l’azienda Vedrai. Quest’ultima, fondata a maggio 2020 e avente focus su piccole e medie imprese, viene vista come uno dei maggiori progetti in termini di IA per quel che offre il mercato nostrano.

L’utilizzo dell’intelligenza artificiale si concentrerà soltanto sul settore giovanile. Michele Grazioli, Presidente di Vedrai SpA, ha affernato che di mezzo c’è “una filosofia ben precisa: credere nei giovani del territorio, formarli e metterli nelle migliori condizioni per esprimere il proprio potenziale. Anche in Vedrai crediamo che il successo parta dalla crescita delle persone, ed è per questo che siamo orgogliosi di poter associare il nostro nome a questo bellissimo progetto“.

L’inizio di un grande progetto nel settore calcistico

Una squadra di Serie A si affida ad una AI per scegliere le giovani promesse da acquistare
Molto presto le intelligenze artificiali saranno dappertutto – Computermagazine.it

Anche Maurizio Costanzi ne parla al riguardo, ossia il Responsabile del Settore Giovanile dell’Atalanta Bergamasca Calcio, il quale ha affermato che “sono stati toccati aspetti importanti, in primis quello che riguarda l’evoluzione sempre più veloce che la società richiede alle aziende, perché oggi non si può restare fermi, ma bisogna essere visionari per costruire il futuro. Allo stesso tempo c’è la storia che non si può dimenticare e che può essere un grande strumento e linfa per nuove intuizioni. C’è bisogno di numeri e di pensiero. Anche noi del Settore Giovanile in questi anni abbiamo raccolto tanti dati e Vedrai sarà uno strumento che ci darà una grossa mano“.

In poche parole è una tecnologia che può funzionare bene dal momento che raccogliere dati utili a reclutare nuove leve, tenendo d’occhio le prestazioni di queste ultime e facendo allenare i calciatori di conseguenza, non può che essere soltanto positivo. Dopo l’Atalanta e l’Inter non sarebbe strano se anche altre squadre decidessero di percorrere la stessa strada per iniziare a scegliere dei nuovi calciatori, ma allo stato attuale è ancora presto per parlarne. In molti, tutt’ora, non prestano abbastanza fiducia nelle IA moderne.

🔴 Fonte: www.everyeye.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here