Agenzia Cyber allerta tutti: gli hacker sono all’opera, iPhone tutti in pericolo?

I cellulari targati Apple si trovano in una situazione assai difficile a quanto pare, la stessa che ci metterebbe assai in pericolo. Quale rischio stanno correndo?

Di tanto in tanto vengono a galla delle pericolose falle che coinvolgono i sistemi operativi di ogni società tech importante, inclusa Apple in questo caso. Nonostante iOS abbia dimostrato a tutti quanti di essere un OS eccellente, non significa che non possa sviluppare dei bug o degli errori che tendono a comprometterlo. Dobbiamo accettare la realtà ed affrontare le situazioni, che in tal caso vogliono dire “aggiornare i dispositivi”.

iphone falla
E’ una situazione pericolosa – Computermagazine.it

Ed è proprio di questo che stiamo parlando. Pare che una agenzia di cybersicurezza nazionale stia suggerendo a tutti di aggiornare subito gli iPhone e gli iPad, specie dopo che Apple ha rilasciato una versione aggiornata dei software in grado di correggere tre vulnerabilità scoperte negli ultimi giorni. Non erano mai uscite a galla prima d’ora e potrebbe essere un grande problema, ragione che ha spinto tanti utenti ad informarsi al riguardo.

Webkit è vulnerabile: installate subito il nuovo update di correzione

Ne parla in maniera approfondita proprio il CSIRT, acronimo di Computer Security Incident Response Italia, che ha diramato una nota in cui parla di falla zero day per i software dei prodotti mobile della Mela. L’errore, però, è stato scoperto da un esperto del Citizien Lab, precisamente un gruppo di ricerca sui diritti digitali della Munk School dell’Università di Toronto. Sembra che il responsabile sia uno strumento di nostra conoscenza: ecco che cosa sappiamo in merito.

iphone falla 1
Non trascurate questa falla – Computermagazine.it

Si tratta di Webkit, ossia un software usato per il browser Safari diventato da diverso tempo un ottimo intermediario per gli hacker. La vulnerabilità potrebbe avere aperto l’accesso ai dati del dispositivo, e dato che Apple ha avuto modo di scoprire il problema è potuta intervenire velocemente in merito. Non è la prima volta che gli esperti intervengono per sistemare questo genere di situazioni, e di certo non sarà l’ultima volta.

Basti pensare che sino a due anni fa erano stati registrate altre falle nei primi quattro mesi dell’anno, momento in cui Apple aveva corretto sette bug sfruttati già dai criminali informatici. Sei di questi sarebbero in WebKit, dunque un numero estremamente elevato e che per fortuna è diminuito. Ora come ora l’azienda di Cupertino si sta occupando di questo problema, per poi passare eventualmente alle altre falle rimanenti.

Impostazioni privacy