Lenovo presenta G27q-20 e G27-20: due monitor pensati per i gamer

0
125
I nuovi monitor della Lenovo pensati per i gaming (Dday.it)

La Lenovo ha appena presentato due interessantissimi monitor pensati appositamente per gli amanti del gaming, per gli smanettoni che passano ore e ore davanti al pc a giocare ai videogiochi. Nel dettaglio si tratta di due schermi da 27 pollici ciascuno, che faranno la propria comparsa negli store italiani solamente l’anno che verrà, a partire dal marzo del 2021. Fra i due schermi annunciati, spicca il modello G27q-20, che come ricordato da Dday.it, utilizza un pannello a cristalli liquidi LCD IPS da 27 pollici. E’ dotato inoltre di una risoluzione QHD 2560×1440, per una resa grafica davvero di primo livello, e una frequenza di aggiornamento a livelli davvero elevata, ben 165 Hz. La luminosità massima raggiunge invece i 400nits, e il monitor è dotato di supporto HDR ed una copertura dello spazio colore sRGB del 99%. Per quanto riguarda alcune caratteristiche pensate appositamente per i videogiocatori, segnaliamo il supporto ad AMD FreeSync Premium e tempi di risposta esagerati, 1 millisecondo per il MPRT e 3 millisecondi totali.

LENOVO, DUE MONITOR DA GAMING: SI PARTE DA 299 EURO

I due schermi Lenovo sono potenti ma nel contempo anche molto belli da vedere, perchè come ben si sa, l’occhio vuole sempre la sua parte. Il design è decisamente da ammirare con un piedistallo a forma di V e soprattutto una serie di luce LED, gingillo tanto amato dai videogiocatori di tutto il mondo. Il supporto è regolabile e permette di posizionare lo schermo come meglio si vuole, abbassandolo, alzandolo o inclinandolo sia avanti che indietro. Per quanto riguarda il modello leggermente inferiore, il G27-20, questo avrà una risoluzione FullHD e una frequenza di aggiornamento a 144Hz. Il design è praticamente lo stesso, cambia appunto la risoluzione e la frequenza, mentre luminosità massima e tempi di risposta non variano. Per il modello più performante serviranno 379 euro, mentre per il suo fratello minore ne basteranno 299.

LEGGI ANCHE Natural Cycles vuole creare il primo monitor d’ovulazione che si può indossare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here