COVID-19: in Veneto su Facebook l’assistente virtuale che ti aiuta se sei contagiato

0
72

COVID-19: arriva un’assistenza virtuale per un problema reale. L’idea del Veneto di creare l’assistente su Facebook per fornire informazioni sul contagio da Coronavirus. 

Arriva dal Veneto, ad oggi tra le zone rosse e quindi maggiormente colpite dal contagio, l’idea di creare un aiuto virtuale per chi necessita di informazioni su COVID-19. A rendere possibile l’idea ViralVeneto, progetto di comunicazione che scende in campo per aiutare concretamente i cittadini veneti in questo periodo di difficoltà.

POTREBBE INTERESSARTI –> Immuni: il Governo non conosce il numero degli utenti

ViralVeneto crea un servizio utile per chi vuole informazioni sui punti tampone

COVID-19
Facebook e Instagram Foto di Tracy Le Blanc da Pexels

Siamo sicuri che tra le difficoltà che si porta appresso la pandemia c’è anche quella di reperire informazioni – e di farlo velocemente e con assoluta certezza – al fine di garantire la tutela della propria salute e di quella di chi ci circonda. Oltre alla applicazione per contenere il contagio Immuni e le informazioni che piovono ogni giorno dalla TV e dai siti di informazione, oggi in Veneto arriva l’idea di creare un assistente virtuale per rispondere alle esigenze di quei cittadini che necessitano di informazioni sul COVID-19, con particolare attenzione al tema dei punti tampone.

Per accedervi basterà recarsi presso la pagina Facebook di ViralVeneto ed avviare una chat. Da lì partirà la conversazione con il “bot” virtuale che, in base all’entità delle nostre domande, risponderà immediatamente in modo efficace e chiaro.

Tra le informazioni che l’assistente può fornire, gli orari, gli accessi, le modalità per prenotare e ogni contatto possibile ed immaginabile per quanto riguarda i punti tampone sparsi per il territorio. E ancora chiarimenti ed indicazioni inerenti l’ultimo DPCM e domande di carattere generale sul virus.

A parlarne nel dettaglio con un Tweet dedicato il governatore della regione Veneto Luca Zaia, che promette un servizio semplice, puntuale e personalizzato per i cittadini che ne avranno bisogno.

POTREBBE INTERESSARTI –> Covid19: a Milano è possibile individuare un positivo tramite codice fiscale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here