Covid, l’Università di Pittsburgh studia uno spray nasale: “Pronto entro il 2021”

0
305

Covid, L’università americana di Pittsburgh annuncia la sperimentazione per uno spray nasale contro il Coronavirus che potrebbe essere pronto entro il prossimo anno.

Covid19
Covid19

La notizia viene riportata dal quotidiano La Repubblica, che spiega come lo studio scientifico stia passando alla fase di test sugli essere umani. A dirigere la ricerca è Giovanni Vizzini, direttore medico del Medical Center, che ha spiegato come lo studio sia partito dall sviluppo di una anticorpo monoclonale che riesce a legarsi e quindi a neutralizzare il Coronavirus.

La prima fase, basata sull’utilizzo sugli animali, ha confermato come la direzione presa sia quella giusta. Il vantaggio, oltre alla semplicità è quello di essere molto piccolo e quindi di poter passare attraverso le mucose.

POTREBBE INTERESSARTI –>L’Aquila e 5G: test ok per telemedicina e Protezione civile

Covid, al via la sperimentazione dello spray nasale
Covid, al via la sperimentazione dello spray nasale

Covid, come funziona lo spray nasale

Mentre i tradizionali anticorpi monocolanli vengono iniettati per via endovenosa, vista la dimensione davvero minima della proteina è possibile farla passare anche attraverso la mucosa dell’apparato respiratorio con un semplice spray. Al contrario dei vaccini, però, questo farmaco deve essere utilizzato nelle prime fasi della malattia, alla comparsa dei primi sintomi.

Il percorso per la distribuzione a tutta la popolazione non sarà comunque breve. Per ora si sta avviando la prima sperimentazione con gli essere umani e per questo serviranno alcuni mesi per capirne la reale efficacia. C’è poi da valutare l’aspetto degli effetti collaterali, visto che gli anticorpi monoclonali possono causare reazioni allergiche quando vengono infusi.

Il vantaggio, se tutto il percorso andrà bene, sarà di poterlo utilizzare in quei soggetti che non possono vaccinarsi o su cui il vaccino non ha effetti. Il professor Vizzini ha poi voluto precisare che questo non sarà un normale spray nasale, di quelli che si acquistano al banco, ma che dovrà essere somministrato sotto stretto controllo medico, come ad esempio nei pronto soccorso.

POTREBBE INTERESSARTI –> Minecraft: in Cina 400 milioni di giocatori registrati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here