Nel 2021, su Windows 10 arriveranno le applicazioni Android

0
109

Microsoft sta lavorando per renderlo possibile. Dal 2021, secondo un’indiscrezione, saranno disponibili le applicazioni Android su Windows 10.

Windows con Android
Windows con Android Photo by TechCodex

Un sistema condiviso tra Android e Windows: una prospettiva piuttosto allettante per i fruitori assidui di smartphone. Niente più WhatsApp, Instagram o Facebook su browser, ma direttamente sul nostro desktop e sulla barra delle applicazioni.

Un progetto a cui Windows lavora da tempo e, come sempre, la pandemia ha mostrato la necessità di accelerare i tempi.

L’indiscrezione è arrivata da Zac Bowden di Windows Central, precisando con un tweet di aver sentito che Microsoft sta cercando di integrare Android nel proprio sistema. Un cambiamento che potrebbe avvenire già nel corso del 2021.

POTREBBE INTERESSARTI –> Questo speaker Harman-Kardon è in vendita a un prezzo incredibile su Amazon

L’integrazione di Android su Windows

Samsung Galaxy Windows 10
Samsung Galaxy Windows 10

Come tutti sappiamo, in Windows 10 è già presente un organizer di app, Microsoft Store. In alcune occasioni, sembra aver trovato delle soluzioni utili al problema delle applicazioni, alle quali ormai siamo troppo abituati.

Ma è naturale pensare che la scelta di integrare Android App rappresenti, in un certo senso, il fallimento dello Store. Un tentativo di restare al passo con i sistemi da smartphone, evidentemente, mal riuscito.

Abbiamo già avuto modo di notare l’avvicinamento di Microsoft ad Android attraverso Samsung Galaxy, nel sistema drag and drop di file per l’interazione tra PC e telefono.

Ancora prima, nel 2015, con la piattaforma Windows Bridge per Android, chiamata anche Project Astoria, che doveva consentire l’accesso alle app Android tramite un ambiente emulato per Windows 10 Mobile. Un progetto abbandonato nel 2016, vista anche la fine del sistema sui dispositivi mobili.

È chiaro, dunque, che Microsoft avesse subodorato la potenzialità di Android molto tempo prima dei recenti successi. Di certo, la collaborazione tra i due sistemi sarà fondamentale per gli utenti.

POTREBBE INTERESSARTI –> TikTok, il ban Usa slitta al 4 dicembre: pronta la vendita dell’app?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here