YouTube blocca Trump per altri sette giorni dopo l’insediamento di Biden

0
93

YouTube blocca Trump per altri sette giorni. In occasione dell’insediamento alla Casa Bianca di Biden, il canale YouTube dell’ex presidente resterà bloccato per almeno un’altra settimana.

YouTube blocca Trump
Il canale YouTube di Trump (fonte YouTube.com)

Prosegue l’azione di contenimento di Google nei confronti di Donald Trump. YouTube continuerà a tenere bloccato il canale YouTube dell’ex presidente degli Stati Uniti, impedendogli di fatto di caricare nuovi video o organizzare live streaming. A farlo sapere la stessa Google, intervenuta su CNBC e Bloomberg in merito alla sospensione del canale di Trump. “Alla luce di preoccupanti e potenziali atti di violenza“. È questo il motivo dietro al rinnovamento del ban di Trump da YouTube. Stesso discorso per i commenti, che saranno disabilitati a tempo indeterminato sotto i video presenti sul canale.

LEGGI ANCHE –> Trump “cacciato” anche da YouTube: canale sospeso per sette giorni

Per comprendere l’attuale situazione di Trump è necessario fare un passo indietro. Il 12 gennaio, successivamente ai fatti del Campidoglio, Google aveva deciso di bloccare il canale YouTube per una settimana. La decisione era arrivata dopo la rimozione di un video nel quale l’ex presidente aveva definito i rivoltosi “molto speciali“. A una settimana dal primo ban, in vista dell’arrivo di Joe Biden alla Casa Bianca, YouTube ha deciso di rinnovare il blocco per almeno un’altra settimana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Twitter fa piazza pulita, rimossi gli account dei QAnon e pro-Trump

Insieme a YouTube, la schiera di social che si sono messi contro Trump comprende Twitter, Facebook, Instagram e Snapchat. Anche Facebook rimosse il video in cui Trump elogiò i rivoltosi del Campidoglio in occasione dei fatti avvenuti due settimane fa. “Contribuisce, piuttosto che diminuire, all’aumento del rischio di violenza in corso“, la motivazione dietro all’eliminazione del video dal social di Zuckerberg. L’ex presidente ha tentato di arginare i ban twittando dall’account della moglie Melania Trump, @POTUS e dall’account @TeamTrump su Twitter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here