Apple vuole salvare il pianeta: 200 milioni per togliere la CO2 dall’atmosfera

0
67

Apple vuole salvare il pianeta. L’azienda di Cupertino ha messo sul tavolo 200 milioni di dollari per contribuire a ridurre il più possibile le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Apple vuole salvare il pianeta
Kenya, tra le aree coinvolte dal Restore Fund

Apple vuole salvare il pianeta: un trend che potrebbe, come spesso accade quando si parla della mela, influenzare i competitor. Ed anche in questo caso – più di qualsiasi altro – speriamo che Apple possa assumere il ruolo di apripista per un mondo più green e votato alla riduzione delle emissioni. Ma facciamo ordine. La mela ha messo in piedi un’iniziativa denominata Apple Restore Fund. Si tratta di un’azione ecologica volta a rimuovere dall’atmosfera il più possibile dell’anidride carbonica in eccesso.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple Watch per il sociale, studio per rilevare il Covid-19

Apple vuole salvare il pianeta: obiettivo rimuovere 1 milione di tonnellate di CO2 ogni anno

Apple vuole salvare il pianeta
Tim Cook, CEO di Apple

L’obbiettivo di Apple è ridurre almeno 1 milione di tonnellate l’anno di CO2, l’equivalente, circa, delle emissioni di 200.000 veicoli. Tra le operazioni votate a tale scopo c’è la riforestazione e la creazione di zone umide ed erbose. Lo scopo è compensare l’emissione di CO2 nell’atmosfera – anche della stessa azienda per la creazione dei suoi dispositivi – e rendere il pianeta più vivibile.

Tra i collaboratori dell’ambiziosa azione di ripristino Goldman Sachs e Conservation International, due enti che contribuiranno nel fondo di ben 200 milioni di dollari messi sul piatto dall’azienda di Cupertino. Un modello di business che nel lungo periodo punta all’autarchia, in un auto sostenimento ed incoraggiamento delle operazioni di riforestazione anche da parte di altri colossi.

Si parte dall’Africa, in Kenya. L’obbiettivo è ripristinare parte della savana rovinata nel Parco nazionale delle Colline Chyulu. Apple stessa tiene a precisare come un’operazione simile, se adottata anche da altri enti, potrebbe contribuire a rimuovere, ogni anno, milioni di tonnellate di CO2 dall’atmosfera.

POTREBBE INTERESSARTI –> Ufficiale l’evento Apple del 20 aprile: tante novità e l’iPad Pro con display mini LED

Entro il 2030 Apple punta a ridurre a zero le emissioni di CO2. Il Restore Fund è solo l’inizio di un’ambizioso programma che vede coinvolta sia la Mela che i suoi fornitori entro i prossimi dieci anni. Il 75% delle emissioni potrebbe essere eliminato direttamente con l’utilizzo di sole energie rinnovabili. Per il restante 25% bisognerà fare affidamento su programmi come il Restore Fund.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here