Attacchi hacker alle grandi aziende: l’Italia scende in campo con corsi di studio per cybersicurezza altamente specializzati

0
232

Sempre più spesso le grandi aziende vengono colpite da attacchi informatici ad opera di hacker che, in un modo o nell’altro, le mettono in seria difficoltà. Spyware, ramsomware, fughe di dati: ogni sorta di attacco, al quale si corre ai ripari sempre “dopo”, mentre è difficile prevenirli.

Hacker White Hat (Adobe Stock)
Hacker White Hat (Adobe Stock)

E’ vero infatti che agli attacchi hacker si riesce comunque a sopravvivere, a porre rimedio, grazie a interventi sempre più complessi e lungaggini informatiche che non risolvono però il problema alla base: prevenire, piuttosto che curare. 

Attacchi hacker, la prevenzione nasce all’università

Hackeraggio (Adobe Stock)
Hackeraggio (Adobe Stock)

Se si fosse infatti in grado di prevenire un attacco hacker, il problema sarebbe risolto in partenza. Peccato che però i sistemi di sicurezza delle aziende, e i Team preposti allo stop delle falle, non siano dotati di strumenti così potenti da poter prevenire questo tipo di problematiche.

LEGGI ANCHE >>> Arriva la Stagione 5 di Call of Duty Warzone e si annuncia strepitosa: ecco tutto ciò che sappiamo su data di lancio e info di gioco

Il problema però si è posto ed in campo sono scesi Leonardo, il colosso italiano specializzato nella difesa, e l’Università di Genova. Le due realtà hanno infatti istituito dei master di secondo livello, dedicato a tutti quei laureati inoccupati che vogliono specializzarsi nella sicurezza informatica.

LEGGI ANCHE >>> Ecco l’App Tado°, monitorerà le nostre bollette per non avere nessuna brutta sorpresa

Il master sarà accessibile anche e soprattutto grazie a delle borse di studio istituite da società come Softjam S.p.A., il gruppo Sigla, Sababa Security e Rina Consulting, che ne mettono a disposizione una ciascuna.

Anche l’Inps ha scelto di scendere in campo con una borsa di studio dedicata, per poter incoraggiare i giovani a intraprendere questo tipo di carriera grazie a questa specializzazione post laurea.

Leonardo è la decima più grande impresa di difesa del mondo ed è la terza più grande in Europa con entrate dal settore difesa che rappresentano il 68% del proprio fatturato.

La società è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano. L’azienda è strutturata in 5 divisioni operative: Elicotteri, Velivoli, Aerostrutture, Elettronica e Cyber Security (ex Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni).

La decisione di Leonardo e dell’Università di Genova lascia intendere che il problema occorso poche settimane fa ai sistemi informativi della Regione Lazio abbia lanciato un segnale importante in fatto di sicurezza preventiva.

Se, infatti, ci fossero stati dei sistemi di difesa sicuramente più solidi, o se ci fossero stati degli esperti in fatto di difesa da attacchi hacker così pesanti, forse tutti i problemi che sono stati causati la scorsa estate non sarebbero stati tanto dannosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here