La cometa più grande della Storia sta arrivando: preoccupazione o spettacolo?

0
232

B&B. No, non è una la ricerca del più grande Bed and Breakfast del mondo, ma l’abbreviazione di Bernardinelli-Bernstein, questa sì la più grande cometa mai vista, che si sta dirigendo a grandissima velocità sulla Terra.

La come BB di oltre 100 chilometri: come la distanza che intercorre da Milano a Mantova (Adobe Stock)
La come BB di oltre 100 chilometri: come la distanza che intercorre da Milano a Mantova (Adobe Stock)

Sarà uno spettacolo vederla perché si sta dirigendo verso il sistema solare interno, con un tempo di arrivo stimato tra 10 anni, secondo una nuova ricerca pubblicata sul server di prestampa arXiv.org.

Ma tranquilli: gli scienziati non prevedono nessun impatto sul nostro pianeta, piuttosto mitraglierà l’orbita di Saturno nel 2031. La cometa, nota appunto come Bernardinelli-Bernstein o C/2014 UN271, in astro-speak, ha un diametro di almeno 62 miglia (100 chilometri), circa 1.000 volte più massiccia di una tipica cometa. È così grande che gli astronomi in precedenza lo avevano scambiato per un pianeta nano, secondo una dichiarazione che ne annunciava la scoperta della cometa soltanto quattro mesi fa.

Come vedere la gigantesca Bernardinelli-Bernstein: “E’ una nuova cometa”

La cometa Bernardinelli-Bernstein si sta dirigendo nel nostro sistema solare (Adobe Stock)
La cometa Bernardinelli-Bernstein si sta dirigendo nel nostro sistema solare (Adobe Stock)

Un’analisi più attenta dell’oggetto, invece, ha rivelato che si stava muovendo rapidamente attraverso la nuvola di Oort, un vasto deposito di rocce ghiacciate, a miliardi di miglia dalla Terra. L’oggetto sembrava essere diretto verso di noi, e aveva persino una coda luminosa, o “coma” dietro di esso, una chiara indicazione di una cometa ghiacciata che si avvicinava al sistema solare interno relativamente caldo.

Il tanto veloce quanto importante studio da parte di un team di scienziati coordinati dal Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università della Pennsylvania di Philadelphia è stato in grado di determinare le caratteristiche di questo colossale corpo celeste: oltre 100 chilometri, come la distanza che intercorre da Milano a Mantova, tanto per fare un esempio, migliaia di volte più imponente delle comuni stelle comete e 10 volte superiore alla cometa C/1995 O1 (Hale-Bopp), una delle più studiate della storia.

LEGGI ANCHE >>> Il down di Zuckerberg fa guadagnare a Telegram 70 milioni di “utenti rifugiati”: boom d’utilizzo

L’enorme BB è a circa 29 volte la distanza tra la Terra e il sole, o 29 unità astronomiche (AU). Secondo i ricercatori, l’approccio più vicino della cometa alla Terra avverrà nell’anno 2031, quando gli scienziati prevedono che la cometa piomberà entro 10,97 UA dal sole, posizionandola appena fuori dall’orbita di Saturno. Sebbene sia abbastanza lontano dalla Terra, la cometa Bernardinelli-Bernstein (che deve il suo nome ai suoi scopritori) potrà essere vista con l’ausilio di un telescopio e sarà considerevolmente più vicino dell’ultima visita della roccia nella nostra parte del sistema solare. Dopo aver modellato la traiettoria della cometa, gli autori dello studio hanno calcolato che la cometa BB ha fatto il suo ultimo avvicinamento 3,5 milioni di anni fa, arrivando entro 18 UA dal sole.

LEGGI ANCHE >>> Hacker contro Twitch: sottratti molti dati e scoperto i guadagni degli streamer

Da allora, secondo i ricercatori, la cometa ha viaggiato fino a 40.000 UA di distanza, nelle profondità della misteriosa nube di Oort. “E’ una nuova cometa, nel senso che non ci sono prove di un precedente approccio più vicino di 18 UA”. Parola di scienziati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here