Google ora vuole l’Africa e prova ad “avvicinarsela” col cavo sottomarino

0
147

Un investimento miliardario per aggiudicarsi una importante fetta del globo: l’Africa. Il continente che ad oggi conta 1,3 miliardi di abitanti ed una crescita demografica spaventosa è il prossimo obbiettivo di Big G, che punta ad una rivoluzione digitale di diversi paesi ad oggi dimenticati.

Google X, l'esperimento in Africa di Taara ha funzionato (Adobe Stock)
Google ora vuole l’Africa (Adobe Stock)

Google punta all’espansione in Africa, con un piano di investimenti che supera il miliardo di dollari. L’obbiettivo? Portare internet laddove non c’è e farlo nel posto giusto al momento giusto, ovvero nel continente africano, tra i luoghi con la più alta espansione demografica del globo. Il progetto quinquennale – quindi concluso entro il 2026 – prevede l’utilizzo di un cavo sottomarino in grado di portare la rete ad alta velocità in Africa.

A parlarne è sceso in campo direttamente l’amministratore delegato del colosso statunitense, Sundar Pichai, che ha parlato dell’investimento quinquennale di Google dal valore complessivo di un miliardo di dollari. Il collegamento subacqueo, denominato “Equiano”, connetterà l’Europa con la porzione di Africa più remota, vale a dire Sudafrica, Namibia, Nigeria e l’Isola di Sant’Elena. L’obbiettivo è portare una connessione ad internet degna di tale nome e aiutare i paesi sopracitati in una transizione digitale vera e propria.

POTREBBE INTERESSARTI –> Google Search rinnova l’aspetto e arricchisce la barra di funzioni utilissime

Google: pronti ulteriori 50 milioni per start-up africane

Oltre al miliardo per il tubo subacqueo che collegherà vecchio continente con il continente nero, Google ha pronti 50 milioni di dollari da investire in start-up locali e fino a 10 milioni di dollari per prestiti a piccoli imprenditori di Kenya, Ghana e Nigeria. E, dulcis in fundo, la collaborazione con Safaricom volta ad introdurre sul mercato smartphone a basso costo completerà l’impegno di Google nella digitalizzazione dell’Africa.

POTREBBE INTERESSARTI –> Follie da Trony col nuovo volantino “SOTTOCOSTO” dal 7-19 Ottobre

Non è la prima volta che il colosso statunitense si interessa all’Africa e alle sue potenzialità lato informatica e sviluppo digitale. Già quattro anni fa l’impegno di Google andò nella direzione di sostenere l’imprenditoria digitale, con 10 milioni di giovani e aziende del continente coinvolti in tale scopo. Gli obbiettivi di Google vanno ora tutti nella direzione di ovviare alle attuali lacune del continente, che passano dalla mancanza di banda larga e dalla scarsa diffusione di smartphone di ultima generazione. Due tasselli che, con questi investimenti mastodontici, dovrebbero essere raddrizzati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here