Scoperto un misterioso segnale proveniente dal centro della Galassia: siamo arrivati a scoprire dov’è ET?

0
400

C’è un misterioso segnale proveniente dallo spazio e precisamente dal centro della Galassia, che sta catalizzando l’attenzione della comunità scientifica internazionale: di cosa si tratta? Proviamo a scoprirlo assieme analizzando le ultime notizie in merito.

Segnale radio dalla galassia (Foto Fanpage)
Segnale radio dalla galassia: i dettagli (Foto Fanpage)

Attraverso un radiotelescopio molto potente, localizzato nei Paesi Bassi, sono stati appunto captati degli strani segnali radio, emessi da quattro stelle nano rosse. Nulla di particolare rilevante dirà qualcuno, se non fosse che tali corpi celesti non dovrebbero emettere alcun suono ma rimanere in silenzio.

MISTERIOSO SEGNALE RADIO PROVENIENTE DALLA GALASSIA: ECCO DI COSA SI TRATTA

POTREBBE INTERESSARTI Stanno arrivando i Guardiani della Galassia della Marvel, a breve un videogame stupefacente

Di cosa si tratta quindi? Al momento, come scrive Esquire sul proprio sito italiano, la spiegazione più logica è che siamo di fronte alla presenza di esopianeti invisibili che hanno interagito con il campo magnetico delle stesse quattro stelle di cui sopra. A riguardo ne ha parlato il professor Benjamin Pope, fisico dell’Università del Queensland in Australia, che ha spiegato: “Abbiamo scoperto segnali provenienti da 19 nane rosse lontane, quattro delle quali sono meglio spiegate dall’esistenza di pianeti che orbitano intorno a loro”. L’esperto ha poi aggiunto, rimanendo sul tema: “Sappiamo da tempo che i pianeti del nostro Sistema Solare emettono potenti onde radio mentre i loro campi magnetici interagiscono con il vento solare, ma i segnali radio dai pianeti al di fuori del nostro Sistema Solare dovevano ancora essere raccolti. Questa scoperta è un passo importante per la radioastronomia e potrebbe potenzialmente portare alla scoperta di pianeti in tutta la galassia”.

POTREBBE INTERESSARTI Salgono sulla ISS un regista e degli attori per girare un film nello Spazio – VIDEO

Attualmente, come ricorda Esquire, i metodi che vengono utilizzati da astronomi, astrofisici e ingegneri aerospaziali per rilevare gli esopianeti sparsi per l’universo sono il metodo di transito, che si utilizza quando un grosso pianeta transita appunto davanti ad una stella, creando un significativo calo di luminosità nella stessa stella; l’altro metodo utilizzato è quello della velocità radiale, “per cui – scrive Esquire – se una stella oscilla sul posto significa che sta orbitando attorno a un centro di gravità reciproco con un esopianeta”. Infine c’è il terzo metodo che è quello di lettura dei segnali radio e che potrebbe essere molto utile in particolare per scoprire altri mondi, magari un pianeta molto simile alla nostra amata Terra. Insomma, il segnale misterioso giunto negli scorsi giorni nei Paesi Bassi, probabilmente, anzi quasi sicuramente, non proverrà da un alieno o da un Extraterrestre, come abbiamo scherzato noi nel titolo, ma senza dubbio è stato emesso da qualcosa o qualcuno, e gli scienziati vogliono cercare di vederci chiaro e di capire come, chi e che cosa lo ha prodotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here