La stazione spaziale Tihane ospita altri 3 astronauti dalla Cina

0
227

Alla conquista dello spazio. La Cina continua il suo ambizioso piano per la costruzione della stazione spaziale, la tanto attesa Tiangong prevista per la fine del 2022. Da Pechino è stato dato il via alla seconda delle quattro missioni con equipaggio, la missione Shenzhou-13.

Spazio (Adobe Stock)
Spazio (Adobe Stock)

Tre astronauti cinesi, o taikonauti, Zhai Zhigang, Wang Yaping e Ye Guangfu, si sono diretti a bordo della navicella spaziale Shenzhou-13 verso il modulo centrale della stazione spaziale cinese lo scorso 16 ottobre (15 a Pechino, poco dopo mezzanotte, ore italiane), come annunciato dalla Manned Space Agency (CMSA), l’agenzia della Repubblica popolare cinese, responsabile dell’amministrazione del China Manned Space Program, il programma di volo spaziale umano cinese.

Il dinamico trio cinese rimarrà nello spazio per sei mesi, la durata in orbita più lunga di sempre per i taikonauti. Il lancio è stato effettuato con un razzo vettore Long March-2F dal Jiuquan Satellite Launch Center nel nord-ovest della Cina. Tutte le strutture del sito di lancio erano in buone condizioni, ha affermato Lin Xiqiang, vicedirettore della CMSA.

Shenzhou-13, chi è il dinamico trio e cosa farà per sei mesi

Astronauta
Astronauta

Dopo essere entrata in orbita, l’astronave ha condotto un veloce rendez-vous automatizzato e attraccherà con il modulo centrale della stazione spaziale in orbita Tianhe. I taikonauti vivranno e lavoreranno nel modulo centrale secondo lo stesso orario della Terra, ha affermato Lin. Dopo sei mesi, torneranno sulla Terra, atterrando nel Dongfeng, nella regione autonoma della Mongolia interna, nel nord della Cina.

Chi sono i taikonauti? Zhai Zhigang è un classe 1996, il primo a condurre una passeggiata spaziale (di 20 minuti, con l’aiuto di Liu Boming, che in seguito è diventato uno dell’equipaggio di Shenzhou-12), rendendo la Cina il terzo paese al mondo a padroneggiare la tecnologia per le attività extraveicolari. E’ stato designato comandante della missione, vista la sua enorme esperienza. Un ruolo ricoperto, d’altronde, già nel settembre del 2008, quando fu a capo della missione Shenzhou-7.

Wang Yaping, invece, è la prima taikonauta millenaria (classe 1980) della Cina, la seconda taikonauta donna ad andare nello spazio. Diventerà la prima a lavorare nella stazione spaziale cinese, conducendo attività extraveicolari, come conferma la CMSA.

LEGGI ANCHE >>> Gli Stati Uniti conto Honor: sospetti di manipolazione da parte di Huawei

Anche Ye Guangfu è un classe ’80, selezionato per il secondo lotto di taikonauti nel 2010, si è qualificato per il volo spaziale con equipaggio nel 2014. Sette anni dopo, è pronto per il suo primo volo. Ye parla un inglese fluente ed è considerato uno dei taikonauti chiave per ospitare le controparti straniere quando la stazione spaziale cinese diventerà pienamente operativa.

LEGGI ANCHE >>> B&W Zeppelin, il ritorno di un mito ora più connesso che mai

La missione Shenzhou-13 prevede i test delle tecnologie chiave utilizzate per assemblare la nuova stazione spaziale, da due a tre passeggiate spaziali per installare un adattatore per braccio robotico e un sistema di sospensione utilizzato per futuri lavori di assemblaggio della stazione spaziale, la verifica delle tecnologie di supporto vitale, esperimenti e dimostrazioni scientifiche in aree come la medicina spaziale e la microgravità, una valutazione completa delle prestazioni e della compatibilità di tutti i sistemi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here