Una carta di credito ai ragazzi per responsabilizzarli: ecco Flowe Junior

0
236

Oggi l’educazione dei figli non passa più solamente per quello che sono stati abituati a ricevere, a livello di lezioni impartite, i cinquantenni di oggi quando erano bambini. Quello che oggi è diventato fondamentale per una famiglia, soprattutto nei confronti di figli che sono abituati a giocare su tablet e telefonini, è l’educazione finanziaria digitale.

Flowe Junior, la carta di debito che _educa_ al denaro
Flowe Junior, la carta di debito che _educa_ al denaro

Già, perché mettere in mano a un adolescente (o anche di età minore) un device dove esiste un app store, ad esempio, equivale a mettergli in mano del denaro che a volte potrebbe spendere anche senza rendersene conto. Ma ecco che arriva Flowe Junior in supporto di questa educazione finanziaria.

Flowe Junior altro non è che una carta di debito, ossia una carta di credito prepagata, che è collegata all’omonima applicazione con un doppio accesso. Che sensibilizza i ragazzi di oggi proprio all’educazione al risparmio e al denaro, e allo stesso tempo è facilmente fruibile dai ragazzi grazie a un’interfaccia semplice, minimalista e con poche funzionalità.

Flowe Junior, l’app ha un’interfaccia per i ragazzi e una per i genitori

App Flowe, un'interfaccia per i figli e una per i genitori
App Flowe, un’interfaccia per i figli e una per i genitori

La carta di debito Flowe Junior nasce in associazione a Flowe, un conto di pagamento lanciato dall’azienda omonima a giugno 2020 con l’intenzione di rivolgersi proprio ai più giovani e, in un’ottica più ampia, a chi è alla ricerca di un servizio bancario del tutto digitale e soprattutto innovativo.

Educare i giovani ad accrescere la coscienza delle proprie risorse, non solo economiche, è essenziale. L’Italia è uno dei Paesi più arretrati in termini di educazione finanziaria, al contrario dovrebbe essere un tema nelle agende di ogni giorno. Si tratta di un grave gap che limita il potenziale e la libertà dell’individuo, poiché essere consapevoli delle proprie finanze permette una scelta matura” ha spiegato Ivan Mazzoleni, CEO di Flowe. “Inoltre, la digitalizzazione ha reso il denaro più immateriale amplificando la possibilità di perdere di vista l’effettivo consumo delle proprie risorse. È per questo motivo che Flowe intende investire in uno strumento come la Flowe Junior, con l’obiettivo di porsi al fianco della relazione tra genitori e figli per aiutarli a compiere quei passi necessari per poter aumentare la consapevolezza dei ragazzi”.

Infatti questa carta nasce dalla consapevolezza che molte famiglie si sentono molto responsabili dell’educazione finanziaria dei figli: il 92% ritiene che sia importante preparare i figli piccoli agli acquisti, digitali e non, in particolare attraverso la “paghetta”, che rimane lo strumento preferito per l’educazione dei figli.

LEGGI ANCHE >>> Bang&Olufsen Nordic Ice Collection, lo stile e design al top per i suoi meravigliosi prodotti

In questo senso Flowe Junior è lo strumento perfetto per ottenere risultati in questo senso: la carta è rivolta ai ragazzi dai 12 ai 18 anni ed è a tutti gli effetti una carta di debito, con funzionalità che portano però i ragazzi ad avere una consapevolezza più completa rispetto al denaro.

LEGGI ANCHE >>> Non perdere il momento, ora le stampanti 3D sono a un prezzo bassissimo

La carta è collegata all’app Flowe e vi si può accedere in due modi: da una parte è accessibile dai figli, con un’interfaccia essenziale, limitata alle sole funzionalità disponibili. Dall’altra c’è un’interfaccia per i genitori, che hanno la possibilità di impostare limiti, blocchi e sistemi automatici di trasferimento del denaro, oltre a offrire la possibilità di monitorare e controllare come e quando viene utilizzata la carta da parte del figlio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here