Il primo Mac fatto di legno da Jobs e Wozniak va all’asta ad un prezzo iperbolico

0
233

Un’asta unica nel suo genere, sia per il pezzo – pregiatissimo – protagonista della stessa che per il suo valore emotivo e non solo. Il primo Mac in assoluto, realizzato dalle mani di Jobs e Wozniak, si è reso protagonista di una vendita storica. 

Apple-1
Apple-1 va all’asta

Apple-1, il primo, storico computer prodotto dalla mela, si è reso protagonista di un’asta. Un dispositivo unico al mondo che, per il valore assunto da Apple nel corso degli anni, ha visto il suo valore crescere a dismisura, toccando una cifra da record dei primati. Se rapportato agli ultimi, fenomenali MacBook Pro con a bordo i chip della famiglia M1, il primo Apple-1 risulta un pezzo di antiquariato, rinvenuto da qualche scantinato o peggio.

Jobs e Wozniak: all’asta uno dei loro primi 200 computer

Che fine ha fatto l'astronave
Steve Jobs, fondatore di Apple

Quel che caratterizza su tutto lo stile nonché il design del prodotto è il pregiato legno di Koa di cui è composto. Un rossastro che rende il primo Apple-1 un pezzo unico nel suo genere non solo per essere la prima creazione dalle brillanti menti dei due fondatori. Un vero e proprio antenato degli attuali Mac, costruito nell’ormai celebre garage californiano più di 45 anni fa e che, oggi, vale ben più di 600 mila dollari. A stimare il valore del computer, la casa John Moran Auctioneers & Appraisers, che ha messo in vendita il prodotto ancora funzionante. Si tratta di uno dei soli 200 Apple-1 prodotti – rigorosamente a mano – da Jobs e Wozniak agli albori delle loro carriere.

POTREBBE INTERESSARTI –> WhatsApp ora sarà utilizzabile anche senza la connessione Internet: ecco la rivoluzione

Oltre al cuore pulsante dell’Apple-1, il pacchetto comprende un monitor video della Panasonic prodotto nel 1986. Si tratta di un prodotto di terza mano, avendo avuto due proprietari in precedenza. Il primo, un professore di elettronica del Chaffey College in Rancho Cucamonga, California. Il secondo, un suo studente, a cui lo avrebbe venduto dopo il suo acquisto nel 1977. Gli analisti parlano di una cifra finale che potrebbe raggiungere e superare il milione di dollari, contro i 666,66 dollari del listino di più di 40 anni fa. Si tratta di uno dei soli 20 Apple-1 ancora funzionanti in circolazione, rendendolo di fatto un pezzo praticamente unico al mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here