Visore AR di Apple in arrivo: design e potenza con chip dei Mac

0
753

Apple è pronta ad espandersi sempre di più e ad entrare in nuovo ricco mercato, quello dei visori Ar, in realtà aumentata. Ebbene, stando ad alcune indiscrezioni circolanti fortemente nelle ultime ore, sembra che la multinazionale di Cupertino sia ormai prossima alla messa in commercio del suo personale visore, e lo stesso dovrebbe comparire sul mercato già entro il prossimo anno.

Visore Apple VR (Foto Macrumors)
Visore Apple VR: le novità (Foto Macrumors)

La nuova “macchina”, avrà una potenza straordinaria, pari a quella dei Mac attuali. Ovviamente si tratta di leak, rumors, indiscrezioni, quindi nulla di ufficiale, di conseguenza queste notizie vanno prese con le pinze. Vero anche che la fonte è Ming-Chi Kuo, considerato uno degli analisti più famosi ma soprattutto più attendibili quando si tratta di scovare in anteprima le notizie dal mondo Apple.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

APPLE, IL VISORE VR E’ IN ARRIVO E SARA’ POTENTISSIMO: LE ULTIME

POTREBBE INTERESSARTI Apple corre ai ripari per proteggere gli utenti: paura per lo spyware Pegasus

Attraverso una nota inviata agli investitoti lo stesso ha dichiarato che appunto l’azienda sta lavorando per portare i suoi Apple Glass, visore per la Realtà Aumentata, entro e non oltre il 2022, e lo stesso, come accennato sopra, monterà il famoso chip M1 che la Apple ha presentato un anno fa sui suoi nuovi Mac. Ci sarà inoltre un altro processore, meno potente del primo, che si occuperò di gestire gli aspetti riguardanti i vari sensori che troviamo nel dispositivo. Stando a Kuo il nuovo visore AR dovrebbe agire in maniera indipendente, quindi senza essere collegato ad un iPhone o ad un Mac, e inoltre la Apple intenderebbe supportare “una gamma completa di applicazioni”, con l’obiettivo di mandare in soffitta definitivamente i suoi iPhone nel giro di una decina di anni.

POTREBBE INTERESSARTIApple fa causa ai produttori di Pegasus, l’unico in grado di violare iPhone

Ma vediamo alcuni passaggi della nota inviata da Kuo, riportati da Hwupgrade.it: “Prevediamo che il visore AR di Apple verrà lanciato nel Q4 22 e integrerà due processori. Il processore high-end offrirà potenza di calcolo simile all’M1 per Mac, mentre il processore di fascia bassa si occuperà di elaborazioni legate ai sensori. Il design della Power management unit (PMU) del processore di fascia alta è simile a quello dell’M1 perché offre lo stesso livello di potenza di calcolo dell’M1”. E ancora: “Il visore AR di Apple richiede un processore separato giacché la potenza di calcolo per la gestione dei sensori è significativamente superiore a quella di iPhone. Come esempio, il visore AR richiederà almeno 6-8 moduli per fornire simultaneamente video continui attraverso servizi see-through per l’utente (il contenuto virtuale posizionato in un volume di visualizzazione che si forma davanti dall’occhio dell’utente, ndr). Come termine di paragone, l’iPhone richiede fino a 3 moduli ottici avviati simultaneamente e non richiede l’elaborazione costante”. Non ci resta che attendere conferme o smentite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here