Logitech MX Keys Mini, una tastiere davvero comoda e indispensabile per ogni device Apple

0
274

La Logitech MX Keys Mini è una tastiera perfetta se sei in cerca di un prodotto di qualità ma dalle dimensioni ridotte.

Logitech MX Keys Mini racchiude tutto il comfort e le funzionalità dell’originale tastiera MX Keys in un form-factor più compatto e funzionale. L’abbiamo provata per voi in questi giorni e di seguito vi raccontiamo come ci siamo trovati.

Esattamente come il modello originale, anche la Logitech MX Keys Mini è pensata per i creatori. Rispetto al modello originale la Mini perde il tastierino numerico e riposiziona alcuni pulsanti per offrire un’esperienza di digitazione ripresa da quella dei laptop. Viene anche ripensata la forma dei tasti (PerfectStroke) ora perfettamente studiati per accomodare i polpastrelli e per offrire un ritorno piacevole e preciso durante la digitazione.

Questa spaziale versione ridotta della più classica MX non ti fa mancare nulla e poi è compatibile con MacOS, iOS, Windows, Linux e Android per il massimo del comfort. La colleghi al dispositivo a cui vuoi abbinarla mediante Bluetooth e tac: il gioco è fatto. La utilizzi senza problemi e non ti preoccupi neanche di pile e batterie dal momento che è ricaricabile mediante un semplice cavo USB-C.

MX Keys Mini, essendo meno larga della precedente, è ancora più “inflessibile“, tanto che è praticamente impossibile vederla piegarsi anche se avete la battitura pesante. Non c’è però, ancora una volta, la possibilità di regolarne l’inclinazione. È un peccato infatti che Logitech non abbia mai voluto mettere mano al design iniziato con Craft, perché qualche modifica poteva starci 4 anni dopo.

Logitech MX Keys Mini, piccola solo di dimensione: tanta qualità in poco spazio

LEGGI ANCHE: Il rover cinese Yutu-2 scatta una foto misteriosa sulla faccia nascosta della Luna

Sul fondo troviamo 5 gommini, che tengono la MX Mini ben piantata sulla scrivania, mentre in alto a destra rimane il LED di stato che lampeggia di rosso quando la batteria è scarica. La ricarica avviene sempre tramite USB-C, con porta posta sulla parete posteriore, a fianco del tasto di accensione.

In alto a destra troviamo l’unico LED di stato presente. Di solito non ci farete caso, ma quando la batteria scarseggia si tingerà di rosso, invitandovi ad avvalervi della porta USB-C posta sul profilo posteriore per la ricarica (in confezione troverete un cavo dedicato).

LEGGI ANCHE: Allarme hacker: Void Balaur, la pericolosa gang informatica in grado di sottrarci dati in ogni momento

L’autonomia della MX Keys Mini è davvero interessante e permette di completare fino a 10 giorni completi di utilizzo con la retroilluminazione attiva e fino a 5 mesi di utilizzo con la retroilluminazione spenta. La ricarica è abbastanza veloce e può avvenire tramite il connettore USB-C integrato sul retro della tastiera. Li è anche integrato il tasto di spegnimento, utile magari durante il trasporto della tastiera. Raramente abbiamo spento la tastiera per risparmiare batteria, anche perché i risultati offerti dalla MX Keys Mini erano già così interessanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here