Isaac Wiper è il nome in codice del nuovo malware lanciato dalla Russia al governo di Kiev, ecco come funziona

1
631

Continua la guerra tra Russia e Ucraina anche nel cyberspazio. Nuovo virus lanciato dalla contro le reti ucraine. Isaac Wiper è il suo nome e lancia minacce molto preoccupanti. Vediamo di cosa si tratta.

Un nuovo malware fa tremare le istituzioni ucraine – Computermagazine.it

Scoppiati da più di una settimana, i conflitti tra Russia e Ucraina hanno catturato l’attenzione di tutto il mondo per la brutalità e l’immediatezza degli attacchi. Non potevamo non prevedere possibili scontri anche sul fronte tecnologico, poiché, ad oggi, tutti i file o dati importanti vengono salvati anche sul Cloud. Le ultime notizie riportano la circolazione di un nuovo malware rilevato in attacchi contro organizzazioni governative in Ucraina. Si chiama Isaac Wiper e viene lanciato proprio dopo Hermetic Wiper, un malware usato nei giorni scorsi in azioni che miravano dritte alla distruzione dei dati di agenzie governative e banche ucraine.

Scontro Russia-Ucraina sul fronte cyberspazio

La guerra tra le due potenze si è configurata fin da subito anche come una “cyber guerra” (e questo era inevitabile). Per la potenza di questi malware si pensa anche che è probabile che l’attacco sia stato preventivato molto tempo prima da parte della Russia. Sul fronte ucraino invece possiamo notare come, l’appoggio dell’occidente, stia rendendo difficili le comunicazioni in ambiente russo. Avremo sicuramente sentito degli attacchi da parte del gruppo Anonymous contro i media e le istituzioni russe. Il Cremlino, però, sembra rispondere prontamente a questi attacchi. Microsoft riporta di aver individuato malware come WhisperGate, SonicVote, Lasainraw, tutti malware del tipo data wiper, il cui scopo è quello di eliminare i dati e rendere le principali apparecchiature inutilizzabili.

La mission di Isaac Wiper

Sono stati i ricercatori di Eset ad individuare il nuovo malware che la Russia ha usato per attaccare le reti ucraine. Ma come funziona e, qual è il suo obiettivo? Innanzitutto, proprio gli esperti di Eset hanno confermato che tutti questi attacchi sono stati preventivati molto tempo prima rispetto alla data dell’attacco della Russia all’Ucraina. Isaac Wiper ha colpito innanzitutto gli enti governativi ucraini. Non hanno puntato solo ad attaccare strutture militari, ma soprattutto il settore finanziario, energetico e sanitario. Questo nuovo malware ha il compito quindi di cancellare tutti i file presenti nel dispositivo che infetta.

Anonymous in prima linea nella guerra informatica contro la Russia – Computermagazine.it

L’agenzia italiana di cybersicurezza lancia l’allarme

Nel giorno dell’attacco della Russia all’Ucraina, l’Agenzia per la cybersicurezza italiana ha invitato le aziende italiane ad “elevare il livello di attenzione adottando in via prioritaria le azioni di mitigazione” segnalate. Le diverse agenzie hanno lanciato l’allarme, e tutte le aziende quindi sono chiamate ad intraprendere, anche in via preventiva, diverse misure di contenimento e protezione contro gli attacchi hacker. E’ il continuo di una guerra invisibile, ma che a lungo andare potrebbe mettere seriamente in discussione tutto l’apparato amministrativo e finanziario delle maggiori istituzioni Russe e Ucraine. Anche l’Italia è chiamata a prestare particolare attenzione in questi giorni perché il fronte di questa guerra informatica potrebbe allargarsi anche nel nostro paese.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here