Nuovo MacBook Air: colorato e con forme nuove in arrivo a breve secondo il noto analista Ming-Chi Kuo

0
384

Secondo l’analista Ming-Chi Kuo saremmo finalmente vicini al rilascio del nuovo MacBook Air. Il nuovo device di Apple dovrebbe essere lanciato a breve; ci sono dubbi però per quanto riguarda i microchip.

laptop
Secondo alcuni analisti, Apple starebbe per lanciare il suo nuovo MacBook Air – ComputerMagazine.it

Ci sono novità per quanto riguarda il nuovo MacBook e l’utilizzo dei microchip; infatti secondo alcuni analisti potremmo essere vicini al lancio di un nuovo device, ma con delle politiche relative ai microchip inattese.

Mentre l’evento Peek Performance sembrava portare la serie M1 al culmine con il lancio di M1 Ultra e l’ultimo Mac Intel a passare ai chip Apple prima del Mac Pro, nuove voci suggeriscono che i primi chip Mac di Apple non sono ancora finiti.

L’analista Ming-Chi Kuo afferma che l’imminente rinnovamento di MacBook Air di Apple sarà legato al chip M1, piuttosto che saltare all’M2 come riportato in precedenza. Ha anche affermato che il nuovo telefono presenterà un nuovo fattore di forma con più colori, ma non un display mini-LED, tutti in linea con le voci attuali.

Se ha ragione, significa che il MacBook Air avrà un processore M1 entro il 2024 e la tabella di marcia potrebbe essere molto più lunga di quanto si pensasse. Apple utilizza un ciclo di 18 mesi per sviluppare i suoi chip Mac, con il lancio dell’M2 entro la fine dell’anno e l’M2 Pro/M2 Max nel 2023.

I dubbi sull’utilizzo dei microchip

apple
Ci sono ancora dubbi su quelle che saranno le scelte inerenti i microchip per i nuovi device – ComputerMagazine.it

Riciclare il chip M1 sarebbe una mossa strana, soprattutto per un laptop nuovo. Il MacBook Air è stato uno dei primi Mac a passare ai chip Apple e, quando i nuovi modelli arriveranno sul mercato, almeno 18 mesi tra le versioni sarebbero più che sufficienti per i nuovi chip.

Dopotutto, l’iPhone riceve un nuovo processore serie A ogni anno e di conseguenza sarebbe strano se l’iPhone 14 utilizzasse il chip A15 esistente, anche se Apple afferma che è più veloce.

Dal momento che Apple non rivela ulteriori informazioni, non è possibile dire se l’M1 aggiornato non funzionerà. È quasi impossibile per Apple comunicare quanto sia più veloce un chip M1 rispetto a un altro senza aggiungere core che lo renderebbero un nuovo chip.

I chip della serie A di Apple generalmente mantengono  infatti la stessa architettura, ma comunque diventano circa il 20% più veloci tra le generazioni, che è ciò che ci si aspetta dall’M2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here