Laurearsi nel Metaverso: l’incredibile storia dello studente italiano primo nel mondo a farlo

0
205

Sapevate che nel Metaverso ci si può anche laureare? Probabilmente no dato che sembra essere una notizia fake in tutto e per tutto, ma in realtà è successo davvero. Nessuno avrebbe mai potuto credere ad una situazione del genere, ma adesso che ne abbiamo le prove possiamo tranquillamente farlo.

Laurearsi nel Metaverso: l'incredibile storia dello studente italiano primo nel mondo a farlo
E’ servito molto tempo per riuscirci – Computermagazine.it

Edoardo di Pietra, ossia un giovane studente di Colle Val D’Elsa in provincia di Siena, ha deciso di esporre la propria tesi di fronte alla commissione dell’Università di Torino per il corso di Comunicazione, Ict e Media in versione virtuale direttamente nel Metaverso con un avatar creato ad hoc per l’occasione: “Quando sei il primo a fare una cosa, sei il precursore di tutto ciò che verrà dopo di te. Quindi hai delle responsabilità enormi. Insomma: diventi uno standard del futuro“.

Il ragazzo riferisce che ci abbia messo molto tempo per preparare la sua tesi, precisamente un anno: “Da gamer avevo già sentito parlare del Metaverso, anche perché ero inconsapevolmente impegnato in giochi precursori, come Minecraft. Domani sarà sicuramente una rivoluzione nei dibattiti di laurea ma anche per il futuro per garantire una didattica a distanza diversa, con maggiore presenza e maggiore interattività rispetto alle classiche videochiamate sulle piattaforme utilizzate per dare le lezioni nel periodo di restrizioni. a causa della pandemia di Covid”.

Le dichiarazioni di Edoardo di Pietra

Laurearsi nel Metaverso: l'incredibile storia dello studente italiano primo nel mondo a farlo
Nel metaverso è possibile fare di tutto ora – Computermagazine.it

Continua la sua spiegazione: Metaverso è una specie di teletrasporto. Il difetto più grande da sottolineare è che non dobbiamo staccarci troppo dalla realtà. Bella tecnologia, bella innovazione, ma viviamo sempre in questo mondo. Nei romanzi e nei film di fantascienza, o nell’immaginario comune, vediamo il Metaverso come quella cosa che ci farà stare tutto il giorno in poltrona con un tubo attaccato dietro la nuca, nutrendoci così. Qui il Metaverso non deve nemmeno sfiorare quell’idea. Deve essere qualcosa in più per aumentare e semplificare la realtà”.

Infine conclude il discorso in questo modo: “L’idea è nata circa un anno e mezzo fa. Un primo esperimento sviluppato su Minecraft per la festa di Natale di fine anno per superare il Covid. Da allora ho iniziato a pensare di proporre questo argomento anche agli studenti a cui chiedevano progetti di tesi. Quello di Edoardo va in questa direzione: è un primo passo esplorativo per capire quali e quante prospettive ci saranno per il futuro”.

🔴 Fonte: www.hwupgrade.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here