Addio ad Arecibo, il radiotelescopio è crollato dopo 60 anni

0
360

Dopo quasi sessant’anni è crollato al suolo il famoso radiotelescopio Arecibo sull’isola di Porto Rico: sarebbe stato comunque abbattuto a breve

arecibo
arecibo (youtube screen)

Dopo quasi 60 anni dalla sua installazione, è crollato, sull’isola di Porto Rico, il famoso radiotelescopio Arecibo dopo che ha ceduto l’ultimo cavo di sicurezza che reggeva, a 150 metri di altezza, il suo peso da 820 tonnellate. Dalla National Science Foundation fanno sapere che nessuno si è fatto male.

Il telescopio sarebbe stato comunque demolito a causa dei due gravi incidenti che nell’ultimo anno hanno reso inservibile l’antenna di 305 metri di larghezza e formata da 40 mila pannelli di alluminio montati su una rete di cavi di acciaio.

Arecibo è stata un’icona celebrata anche da film hollywoodiani come “Contact” di Robert Zemeckis del 1997 e serie come “X-Files” (1994). In molti ricorderanno anche la passeggiata di Pierce Brosnan per raggiungere il Dome nel 17esimo James BondGoldenEye” del 1995.

LEGGI ANCHE—> La mongolfiera spaziale che metterà in crisi i terrapiattisti

Arecibo, un radiotelescopio che ha fatto la storia

Nel 1974 venne utilizzato per inviare il ‘messaggio Arecibo‘ verso l’ammasso globulare di Ercole, un sistema composto da circa mezzo milione di stelle distanti 25 mila anni luce da noi. Il messaggio radio, pensato da Frank Drake, potrebbe ricevere risposta a distanza di 50 anni dal lancio. Tutt’ora, dunque, potrebbero verificarsi dei risvolti interessanti.

Inaugurato nel 1963, Arecibo è stato utilizzato più volte per tentare di captare messaggi alieni. Nel 1964 fu, invece, cruciale nella ricerca per il ricalcolo del tempo di rotazione di Mercurio. Grazie ad esso fu corretta l’erronea misura di 29 giorni. Successivamente consentì di scoprire delle stelle di neutroni. Nell’89, invece, grazie all’osservatorio di Arecibo, si ottenne la prima immagine radar di un asteroide.

LEGGI ANCHE—> Sul dark web sono in vendita dati personali a meno di 50 centesimi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here