Apple, ritorno di fiamma: iPhone con Touch ID in-display

0
170

Almeno da sette anni, con idee partorite nel 2013 e pubblicate nel 2015, Apple ha puntato sulla tecnologia delle impronte digitali sotto i display dei propri iPhone. A testimonianza della strategia del Colosso di Cupertino, un grande numero di brevetti con questa funzionalità: 01, 02, 03, 04, 05 e altro.

IPHONE 12 (Adobe Stock)
IPHONE 12 (Adobe Stock)

Lo US Patent & Trademark Office, l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, ha pubblicato un’altra domanda brevetto made in Apple relativa alla tecnologia dei sensori sotto i display, con la novità di un rilevamento delle impronte digitali sotto il display ulteriormente migliorato e basato sulla luce angolare fuori asse, come rivelato da patentlyapple. In pratica un ritorno al futuro.

Apple, tutto sulla nuova domanda di brevetti: i sensori di impronte per i propri iPhone

iPhone 13 (Adobe Stock)
iPhone 13 (Adobe Stock)

La documentazione di Apple descrive il modo in cui un sensore di impronte, funzionante sotto il vetro del display, possa essere oltremodo affidabile. In una o più implementazioni, lo strato ottico è costituito da una matrice planare di prismi di Fresnel. L’apparato include, inoltre, un polarizzatore, comprendente un polarizzatore lineare e uno – o più – polarizzatori circolari.

LEGGI ANCHE >>> Quanto vale un disco in vinile? A casa potreste avere una fortuna

Molti sensori di impronte per smartphone utilizzano la luce emessa dallo stesso display per illuminare il dito dell’utente, e una scansione del dito viene raccolta di rimbalzo passando attraverso uno spazio presente fra i pixel del display. Il sensore, posizionato sotto al display, può quindi leggere l’impronta e garantire o meno l’autenticazione all’utente che tenta l’accesso.

LEGGI ANCHE >>> E invece esiste… Ecco il monitor che viene dallo spazio, il Lenovo Q27q in offerta Amazon

L’angolo al quale lo strato di accoppiamento ottico dirige i raggi di luce riflessa, è di circa 42 gradi. La domanda di brevetto di Apple (numero 20210081639) evidenzia un diagramma che illustra l’esempio di un dispositivo di rilevamento di impronte digitali ottiche sotto il display, comprendente due strati polarizzatori. E un diagramma comprendente tre strati.

Considerando che si tratta di una domanda di brevetto, la tempistica per l’immissione sul mercato di un tale prodotto a marchio Apple al momento è sconosciuta. Ma le indiscrezioni portano tutte al Touch ID sotto il display, che potrebbe essere già presenti negli iPhone 2021.

Samsung ha già introdotto nei nuovi smartphone economici “Galaxy A” alcune funzionalità avanzate come il Face ID e l’ID dell’impronta digitale sotto il display. A questo punto non dovrebbe passare molto tempo prima che Apple possa le doppie opzioni biometriche ai suoi iPhone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here