Diritti tv Serie A fra Dazn e Sky: oggi nuova assemblea, si decide?

0
90

Nuova assemblea della Lega Serie A in merito ai diritti tv del calcio italiano. Entro oggi, o tutt’al più entro il 29 marzo 2021, si scoprirà la verità in merito all’assegnazione dei diritti tv per il triennio 2021-2014.

Diritti tv Serie A (Foto Corriere)
Diritti tv Serie A fra Dazn e Sky (Foto Corriere)

La guerra, come ormai si è appurata, è fra le due grandi contendenti: da una parte i colossi di Sky, che hanno dalla loro un grande rapporto di fidelizzazione non soltanto con i telespettatori ma anche con le società di calcio, e che hanno recentemente rilanciato con un’offerta già sul tavolo da 750 milioni di euro complessivi, con l’aggiunta di altri 70 per il canale della Lega. Peccato però che la proposta sia stata ritenuta inammissibile dall’Autorità Antitrust, visto che fino a maggio 2022 “Il network satellitare – come specifica Fanpage.it – non può avere partite in esclusiva su Iptv”. Dall’altra parte invece, la piattaforma total streaming Dazn (con il sostegno di Tim), che invece ha offerto 840 milioni di euro, per la trasmissione del “pacchetto campionato”, con 7 gare in esclusiva e altre 3 in co-esclusiva (valore 70 milioni di euro).

Diritti tv Serie A (Foto Tuttosport)
Diritti tv Serie A a chi fra Dazn e Sky? (Foto Tuttosport)

DIRITTI TV SERIE A FRA DAZN E SKY: OGGI LO STEP DECISIVO?

POTREBBE INTERESSARTIDiritti tv, la Lega risponde a SKY. DAZN vede il traguardo

Come detto sopra, bisogna fare in fretta, visto che nel giro di pochi giorni bisognerà prendere assolutamente una decisione, di conseguenza, si cercare di raggiungere la maggioranza di 14 voti su 20 necessari per vincere il bando della Lega Serie A sui diritti tv. Dazn al momento ne ha ottenuti nell’ultima assemblea 10 a favore, leggasi Atalanta, Fiorentina, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma e Udinese, mentre il Cagliari, che in precedenza aveva sempre “appoggiato” Dazn, si è tirata indietro.

POTREBBE INTERESSARTIA Dazn i diritti tv per l’Europa League 2021-2024? Sembra proprio di sì…

I restanti nove club, Genoa, Roma, Torino, Benevento, Bologna, Crotone, Sampdoria, Sassuolo, Spezia, non si sono per ora espressi, in attesa di valutare più nel dettaglio le due proposte, anche per una questione strategica “non accantonare – scrive a riguardo Fanpage – il negoziato con i Fondi che, interessati al 10% della media company della Serie A, si sono detti pronti a versare 1.7 miliardi di euro”. Difficile dire cosa accadrà oggi, anche se è complicato pensare al raggiungimento di una maggioranza dopo quanto accaduto in precedenza. Nelle ultime ore è comunque emersa una terza via, una sorta di compromesso: ok all’offerta Dazn ma con un’apertura a Sky, una trattativa privata per il “pacchetto 2”, la trasmissione di 3 partite, fra cui anche un big match, non in esclusiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here