Xiaomi Mi 11 Ultra alla conquista dell’Europa: 1200 euro e zero rinunce per l’ultra flagship cinese

0
210

Xiaomi Mi 11 Ultra alla conquista dell’Europa. Il super top di gamma di Xiaomi è l’espressione massima di tecnologia racchiusa nel palmo della mano. 

Xiaomi Mi 11 Ultra
Xiaomi Mi 11 Ultra durante la presentazione di ieri

Un dispositivo che, come era stato annunciato, ha saputo sbalordire dando uno scossone all’intero mercato tech. Xiaomi Mi 11 Ultra punta al top senza nessuna rinuncia, e lo fa partendo da una scheda tecnica che non ha – a conti fatti – rivali. O meglio, Xiaomi con Mi 11 Ultra entra in un segmento che vede pochissimi eletti e l’azienda cinese come assoluta new entry.

POTREBBE INTERESSARTI –> Samsung: roadmap scovata in rete, ora sappiamo quando uscirà S21 FE e non solo

Quel che salta subito all’occhio è il comparto fotografico, che racchiude dentro se un piccolo display secondario. Un OLED da 1,1″ e 126×294 pixel di risoluzione, che consentirà di scattare selfie con le fotocamere posteriori – ben più performanti dell’anteriore – ma anche di leggere le notifiche per un rapido controllo del proprio smartphone.

50MP per la fotocamera principale, che vanterà il nuovo sensore Samsung GN2, tra i più grandi e performanti al mondo, attualmente. 1.12″, messa a fuoco dual pixel, dual native ISO e HDR per video ad alta dinamica. Insomma un piccolo portento che strizza l’occhio alle fotocamere professionali e che punta a spostare un po’ più in là l’asticella delle performance su smartphone. L’obiettivo sarà stabilizzato a 8 elementi, mentre l’apertura a f/1.95 garantirà scatti luminosi, con un campo di visione di 85 gradi.

Xiaomi Mi 11 Ultra
Lo spessore del comparto fotografico su Xiaomi Mi 11 Ultra

Rimanendo nel comparto fotografico, il secondo sensore sarà un ultra wide Sony IMX586 abbinato ad una lente con apertura f/2.2 e angolo di campo a 128 gradi. Infine la lente periscopica con zoom 5x, in grado di raggiungere in modalità ibrida il 10x. A differenza delle due lenti sopracitate, l’apertura f/4.1 renderà gli scatti leggermente più bui.

Tre fotocamere per un comparto bilanciato e non esagerato. Non sarà presente l’inutile lente macro. Sarà l’ottica ultra-wide a permettere di scattare foto “da vicino”. I video saranno in 8K grazie agli oltre 33 megapixel di ogni sensore posto sul retro, che permetteranno riprese ad una risoluzione tanto elevata quanto velleitaria.

I materiali scelti da Xiaomi rispondono al nome di smartphone premium. Un retro in ceramica donerà un tocco di classe ed eleganza, mentre le colorazioni disponibili al lancio saranno due: bianco e nero. Novità assoluta in casa Xiaomi sarà la certificazione IP68 contro acqua e polvere, per un gioiellino che non ha nulla da invidiare ai suoi rivali. Anche le dimensioni nonché il peso non hanno rivali: 234 grammi.

Girando il dispositivo ci troviamo di fronte ad un pannello incredibile. Un OLED Samsung WQHD+ da ben 6,81″ con bordi curvi e luminosità media di 900 nits, con picco a – addirittura – 1700 nits. Il refresh rate sarà ovviamente 120Hz, con 480Hz di frequenza di campionamento touch, per un controllo preciso ed immediato. A completare il tutto il pieno supporto ai contenuti Dolby Vision e HDR10+.

Sotto il cofano, cuore pulsante del dispositivo sarà l’ultimo chip Qualcomm Snapdragon 888 a spingere le prestazioni di Mi 11 Ultra. Insieme al SoC ben 12GB di RAM LPDDR5 e 256GB di memoria UFS 3.1 faranno dormire sonni tranquilli ai possessori dell’ultra flahship. Zero rinunce anche dal punto di vista della batteria, con 5.000mAh. Una batteria pienamente compatibile con la ricarica rapida a 67W – sia wireless che cablata. 36 i minuti necessari per passare dallo 0 al 100%.

POTREBBE INTERESSARTI –> Xiaomi ingrana la marcia e si lancia nella produzione di auto elettriche?

Ad oggi non sappiamo quando arriverà in Italia Xiaomi Mi 11 Ultra. Mentre è già stato rivelato il suo prezzo di lancio: 1199 euro per il mercato europeo, che non vedrà però commercializzato il suo fratello gemello Mi 11 Pro, destinato al solo mercato cinese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here