Diritti tv, il Mondiale torna in RAI: “Grande successo, figlio della nostra strategia”

0
109

L’indiscrezione di un Mondiale, il primo autunnale in Qatar nel 2022, un po’ a me (le prime scelte alla RAI) un po’ a te (le seconde ad Amazon) è durato un battito d’ali. Prima il Sole 24 Ore, poi soprattutto la FIFA hanno spento i rumors: i diritti tv per la kermesse iridata vanno tutti alla televisione di Stato, che ha in mano tutte e 64 le partite della kermesse iridata, in programma dal 21 novembre al 18 dicembre.

Mondiali del Qatar 2022, il logo (Adobe Stock)
Mondiali del Qatar 2022, il logo (Adobe Stock)

Almeno 28 partite del Mondiale Qatar 2022, inclusa la partita di apertura (Italia-Turchia all’Olimpico), la finale ed entrambe le semi, verranno trasmesse sul canale di punta dell’emittente, Rai 1. Non sono state confermate le indiscrezioni circolate su un’assegnazione in due direzioni, anche se è possibile che nei prossimi mesi la RAI, potrebbe cederne una parte.

Diritti tv, Salini gongola: “Partnership consolidata”

Stadio tricolore (Adobe Stock)
Stadio tricolore (Adobe Stock)

Dopo un processo di gara molto competitivo, siamo lieti di aver concluso un accordo con un forte media partner in Italia per la Coppa del Mondo Fifa 2022”. Jean-Christophe Petit è soddisfatto.

LEGGI ANCHE >>> Jurassic Park nella realtà? Il socio di Musk: “Se volessimo potremmo farlo”

Non vediamo l’ora lavorare con la RAI per rendere questa Coppa del Mondo Fifa unica nel suo genere – dice il direttore dei diritti dei media e dei servizi per i contenuti della FIFA – un grande successo e creare un’esperienza indimenticabile per tutti i fan italiani“.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Cagliari, niente partita: DAZN non funziona

I vertici di Viale Mazzini gonfiano il petto. L’inno alla gioia del Presidente Foa: “Un grande successo. Siamo arrivati a questo risultato grazie a una strategia negoziale portata avanti con abilità e coerenza – si legge nella nota ufficiale – che dimostra la forza e le competenze della Rai. Riconquistiamo così il primato nella trasmissione di uno degli eventi più amati dagli italiani, che nella Nazionale di calcio si riconoscono uniti anche nei momenti più difficili”.

Già, i Mondiali in RAI sono un ritorno, visto che nel 2018, nelle kermesse russa, i diritti tv se li aggiudicò Mediaset, complice anche il disastro Azzurro dell’Italia di Ventura. Stavolta c’è grande ottimismo sulla Nazionale di Mancini, che ha iniziato col piede giusto il suo viaggio verso il Qatar.

Siamo molto felici di aver riportato i Mondiali di calcio in Rai – ribatte l’ad Salini, sempre in una nota ufficiale – orgogliosi di aver rafforzato la consolidata partnership tra RAI e FIFA. Il nostro accordo consentirà alla Rai di presentare al pubblico il torneo di calcio più prestigioso al mondo, che, per la prima volta nella storia si disputerà in un periodo altamente strategico per i media”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here