WhatsApp, test sul backup delle chat indesiderate. Tutte le novità della nuova beta

0
132

Nell’era nuova privacy WhatsApp sta sviluppando la funzionalità della crittografia end-to-end per i backup delle chat su Google Drive. Per il momento, come rivela l’autorevole WABetaInfo, la beta è in fase di sviluppo, non ancora disponibile per il pubblico, si sta testando la funzione che sarà disponibile in un prossimo aggiornamento.

WhatsApp (Adobe Stock)
WhatsApp (Adobe Stock)

WhatsApp sta lavorando sulla nuova feature per prevenire eventuali bug quando verrà rilasciata, ma nel frattempo sono state introdotte diverse modifiche sull’interfaccia utente. In primis il leader per la messaggistica istantanea aggiungerà uno stato che indica se il backup è crittografato, utilizzando proprio la crittografia end-to-end.

WhatsApp: un’opzione comoda per chi ha tanti gruppi, ma vorrebbe nascondere qualcuno

WhatsApp Web (Adobe Stock)
WhatsApp Web (Adobe Stock)

In pratica si tratta della possibilità di cliccare un pulsante per mantenere nascoste definitivamente le chat archiviate. Un’opzione da attivare manualmente, ma una sola volta per tutte: scelta la chat realmente archiviata, questa non tornerà in primo piano, nemmeno se un utente invia un nuovo messaggio dal gruppo. Un’opzione che si rivelerà comoda soprattutto per chi ha tanti gruppi da cui non vuole uscire, ma che vorrebbe nascondere.

LEGGI ANCHE >>> Indiana Jones e Star Wars, cimeli in vendita da urlo. Sarà una super asta

E’ un po’ quello che Telegram, più o meno, sta facendo da un po’ di tempo: per silenziare una singola chat o un gruppo si procede con l’archiviazione, come in WhatsApp, in tal caso però, le chat archiviate, conservate in un menu secondario e visibile solo scrollando la finestra dell’app verso il basso, non tornano in cima quando ricevono nuovi contenuti. Con Whatsapp questa soluzione per nascondere le chat non è ancora stata implementata, ma potrebbe essere in dirittura d’arrivo, proprio grazie all’ausilio dell’ultima beta.

LEGGI ANCHE >>> Digitale Terrestre, il percorso a tappe fino al DVB-T2

Fra le modifiche che WhatsApp sta testando, ci sarà anche la possibilità di impostare una password mediante con la quale accedere alla chiave di crittografia a 64 cifre, con il fine ultimo di accedere al backup delle chat. New entry anche nella grafica, con una nuova tonalità di colore.

Da quasi una settimana WhatsApp ha reso l’obbligo ai suoi utenti di accettare la nuova normativa sulla privacy. Per il momento non è cambiato nulla. Di tanto in tanto, l’utente che non accetta i termini, vedrà apparire un banner che ricorderà di accettarli.

Superato questo termine, il ban diverrà permanente. Da quel momento in poi l’utente non potrà più accedere all’elenco delle chat, ma potrà continuare a rispondere alle chiamate e alle videochiamate in arrivo. Se le notifiche sono abilitate, le si potrà toccare per leggere o rispondere ai messaggi, o richiamare in caso di chiamata o videochiamata persa.

Pian Piano WhatsApp toglierà notifiche, chiamate, messaggi. Poi, ancora da decidere quando, praticamente l’addio definitivo al suo utilizzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here