Nuova stazione spaziale con forte componente italiana: ecco come sarà

0
481

Thales Alenia Space realizzerà due moduli tutti italiani per la nuova stazione spaziale dell’azienda texana Axiom. Un contratto da ben 100 milioni di euro che prevede anche la costruzione di moduli per la stazione lunare Lunar Gateway per conto di un consorzio della Nasa, e che parteciperà anche al famoso programma Artemis che riporterà l’uomo sulla Luna, prima poi dello sbarco su Marte.

Nella nuova Stazione spaziale c'è tanta Italia (Foto Uilmnazionale)
Nella nuova Stazione spaziale c’è tanta Italia: i dettagli (Foto Uilmnazionale)

Italia sempre più presente oltre la Terra, come ricorda il sito de Il Messaggero, senza dimenticarsi dei tre componenti dell’Am (Aeronautica Militare) e uno del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), che ad ottobre parteciperanno ad un volo suborbitale della Virgin Galactic, ma anche della “base” presente a Pratica di Mare, vicino a Roma, dove si sta realizzando un progetto per lanciare in orbita dei piccoli satelliti con un vettore-razzo agganciato sotto gli Eurofighter, “Senza dimenticare, infine – scrive il quotidiano romano – che con lo spazio sempre più affollato – satelliti compresi – bisogna essere pronti a salire di quota se si vuole rispettare il ferreo principio che è necessario avere il controllo del cielo per non farsi sorprendere dagli avversari”.

La nuova stazione spaziale parla italiano (Foto Fiom_Cigl)
La nuova stazione spaziale parla italiano: tutti i dettagli (Foto Fiom_Cigl)

C’E’ TANTA ITALIA NELLA NUOVA STAZIONE SPAZIALE: SIGLATO UN ACCORDO DA 100 MILIONI DI EURO

POTREBBE INTERESSARTIMarte ci piace sempre più: NASA prepara i motori nucleari per arrivarci in soli tre mesi

Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di squadra aerea, ha commentato l’ultima intesa siglata con tali parole: “Lo Spazio è la dimensione naturale della nostra Forza Armata, una risorsa fondamentale per l’Italia che va tutelata, valorizzata, protetta e difesa. La ricerca e la valorizzazione, anche commerciale, dello spazio va affrontata insieme grazie ad una collaborazione virtuosa tra pubblico e privat – ha aggiunto – una sinergia tra Istituzioni, una responsabilità condivisa con il mondo dell’industria che ci consente di valorizzare a pieno le competenze dell’Italia. La collaborazione internazionale, con gli Stati Uniti per esempio, tra Istituzioni e con il mondo dell’industria è il valore aggiunto per consentire al paese di crescere. Questi accordi nel settore spaziale, che si aggiungono alla consolidata e proficua collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana rappresentano un valore aggiunto per il prossimo futuro”.

POTREBBE INTERESSARTI Studio NASA avverte: grande rischio di inondazioni devastanti

Soddisfatto ovviamente anche Massimo Claudio Comparini, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia, che ha sottolineato come il contratto siglato con Axiom Space confermi “il posizionamento di Thales Alenia Space come attore industriale principale nell’ecosistema della New Space, sia per missioni private che pubbliche. Con lo sviluppo di oltre il 50% del volume abitabile della ISS, la nostra azienda ha segnato la storia delle infrastrutture orbitali fin dalle origini. Sulla base di questa eredità unica, siamo pionieri del futuro della presenza umana in orbita bassa. Stiamo allargando i confini dell’esplorazione spaziale e ponendo le basi per il Gateway Lunare e l’ecosistema delle Superfici della Luna che condurranno le missioni di esplorazione con equipaggio verso il pianeta rosso entro il 2030. La perenne ricerca umana di senso nello spazio sta diventando una realtà e siamo così orgogliosi di contribuire a realizzarla”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here