Finisce l’intesa tra Elon Musk e Jeff Bezos: ora battute al veleno per la rivalità nella conquista allo Spazio

0
296

La liason fra Elon Musk e Jeff Bezos, due degli uomini più ricchi al mondo quanto fra i più geniali in assoluto sulla faccia della terra, sembra essere ormai definitivamente in archivio: i due si stanno punzecchiando sempre di più, in particolare, da quando per entrambi è scattata la corsa allo “conquista” dello Spazio.

Elon Musk, vs Jeff Bezos (Foto IlSole24Ore)
Elon Musk, vs Jeff Bezos: è guerra (Foto IlSole24Ore)

C’è chi parla di vera e propria guerra stellare, e di fatto paragone non sembrerebbe essere più azzeccato per descrivere appunto queste querelle a distanza fra Elon Musk, numero uno di Tesla, SpaceX e altre realtà, e appunto l’inventore del portale di e-commerce più famoso al mondo, Amazon, Jeff Bezos. Tutta colpa, come appunto spiegato, dei viaggi spaziali che i due geni hanno fatto scattare negli ultimi mesi con SpaceX e Blue Origin e che hanno provocato una serie di tensioni fra i due.

ELON MUSK VS JEFF BEZOS, E’ GUERRA PER STARLINK

POTREBBE INTERESSARTITesla Bot, ovvero il robot umanoide a cui sta lavorando Elon Musk e una divisione di Tesla

Esempio lampante del clima che si respira, la battaglia per strappare il contratto con la Nasa per il lander lunare in vista delle missioni Artemis, conclusasi con la vittoria di SpaceX, e con la replica di Bezos che ha fatto causa all’agenzia spaziale americana, interrompendo di fatto i lavori della stessa agenzia di Musk. A gettare benzina sul fuoco quanto accaduto questa settimana, dopo che il giornalista Christian Davenport ha pubblicato una notizia su Twitter, riferendosi alla richiesta di Bezos di scartare il piano di SpaceX in merito a Starlink, il suo sistema di satelliti per una connessione internet iper veloce. “Jeff Besos ha lasciato Amazon per fare causa a SpaceX a tempo pieno”, ha poi commentato Musk su Twitter, lanciando una frecciata al collega e “amico” tutt’altro che leggera.

POTREBBE INTERESSARTIVolete il razzo Blue Origin di Bezos? Ecco in scala quello che lo ha portato nello Spazio, vola davvero ed è venduto su Amazon

Musk ha in mente di lanciare 30.000 satelliti di seconda generazione in orbita per migliorare il servizio Starlink (al momento sono 1.700 quelli spediti nello spazio), ma Amazon ha risposto inviando una lettera di protesta alla FCC chiedendo appunto che questi lanci vengano sospesi, contestando il fatto che SpaceX ha la possibilità di scegliere due configurazioni orbitali differenti, e non solo una come da regolamento. “Il nuovo approccio di SpaceX – le parole di Mariah Dodson Shuman, consulente aziendale del progetto Kuiper di Amazon – di richiedere due configurazioni che si escludono a vicenda è in contrasto sia con le regole della Commissione che con le politiche pubbliche e invitiamo la Commissione a respingere questo emendamento. Di conseguenza, la Commissione dovrebbe invitare SpaceX a ripresentare il suo emendamento dopo aver stabilito un’unica configurazione per il suo sistema Gen2″. Chissà come evolverà questa vicenda…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here