Vivo registra un brevetto che ha del geniale o forse del folle: la fotocamera dello smartphone che si stacca

0
234

Vivo brevetta una trovata incredibile per poter utilizzare la fotocamera del proprio smartphone staccata da quest’ultimo.

Vivo, camera estraibile
Vivo, camera estraibile

Partiamo da un principio fondamentale: non tutte le uova diventano galline, ergo non tutti i brevetti si traducono in una realtà. Infatti i produttori, per salvaguardare i propri progetti di sviluppo, cercano di registrare idee che poi non si tramutano in realtà, ma spesso sono “bozze” che servono per sviluppare ulteriori novità.

Stavolta è Vivo che tenta di stupire tutti con una sorta di “follia” fotografica, che tenta di superare quella proposta con la fotocamera a gradoni o quella che prevedeva un piccolo drone incorporato. Stavolta il produttore cinese propone un brevetto depositato al WIPO, World Intellectual Property Organization, lo scorso 24 febbraio e approvato il 2 settembre.

Si tratta di alcuni disegni che prevedono un mattoncino estraibile come fotocamera, con una faccia dedicata appunto al comparto fotografico e l’altra invece al display, che si integra totalmente con quello anteriore.

Vivo brevetta la fotocamera a “mattoncino” estraibile

Vivo, camera estraibile
Vivo, camera estraibile

LEGGI ANCHE: Iliad offre 120gb in 5G, chiamate e sms illimitati a soli €9,90 ma c’è un blocco che tanti non riescono a oltrepassare: come fare?

Questo brevetto prevede tre modalità di utilizzo per questa fotocamera. Nella prima la posizione è classica, con le lenti poste sul posteriore e il display sull’anteriore, che quindi ha una copertura totale e senza notch o limitazioni. In questo caso è possibile scattare immagini davanti alla nostra vista.

La seconda opzione invece prevede il posizionamento verso la parte anteriore del telefono, così da permettere scatti per selfie, mentre il display sull’altro lato si disattiva per “mimetizzarsi” con la scocca posteriore. Infine c’è una terza opzione, questa davvero incredibile, che consente di sganciare la fotocamera, separandola dal corpo del cellulare ed utilizzarla per scattare foto in piena autonomia, sfruttando anche il piccolo display posteriore per verificare le immagini.

LEGGI ANCHE: Amante delle foto e dei video in ogni dove? Col nuovo DJI OM5 ti esprimi al top utilizzando il tuo smartphone

Chiaramente non è dato sapere se questo progetto potrà mai vedere la luce, ma Vivo ha sempre sorpreso per le soluzioni adottate. Certo che il mercato non ha sembrato apprezzare modelli con moduli pop-up, preferendo selfie-cam integrate e affogate sotto al display, un trend che sembra consolidato, ma data la specificità dei brevetti depositato il produttore cinese potrebbe prendere una soluzione definitiva, anche se non immediata: per tramutare i disegni in prodotti serve comunque un tempo minimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here