Le foto 3D scattate da Ingenuity su Marte prima del ciclo d’ibernazione: ecco mostrato un qualcosa di unico

0
447

Un ultimo saluto prima di un lungo addio: Ingenuity, il drone marziano, ci regala un ultimo spettacolo prima della (prevista) ibernazione, che renderà difficili le comunicazioni con la Terra.

Ingenuity
Ingenuity, il velivolo marziano

Continua la missione marziana di Perseverance ed Ingenuity. Rispettivamente rover e drone, sono volati sulla superficie marziana per regalarci immagini spettacolari e aiutarci nella ricerca di vita sul Pianeta Rosso. Questa volta, protagoniste, sono le immagini scattate da Ingenuity, in grado di formare una vista spettacolare in 3D della superficie marziana.

Uno spettacolo unico, possibile solo ed esclusivamente grazie alle avanzate tecnologie di cui il piccolo velivolo è dotato. La zona in cui sono stati raccolti i materiali per formare l’immagine in 3D è il cratere Jezero, da mesi casa di rover e drone per la ricerca e l’esplorazione sul Pianeta Rosso.

POTREBBE INTERESSARTI –> Marte mette a dura prova Perseverance: cambio di impostazioni per resistere all’atmosfera del Pianeta Rosso

Ingenuity oltre ogni rosea aspettativa, ora è pronto per il letargo

Precisamente si tratta di un elaborato che racchiude immagini scattate dal drone il 4 settembre. I rialzi collinari del cratere in cui sono posizionati gli strumenti “alieni” sono protagonisti di una incredibile immagine con al centro la piccola collina larga una decina di metri rinominata “Faillefeu”. Nome che rende onore ad una antica abbazia francese risalente al medioevo.

L’altezza a cui sono state scattate le foto è di circa 8 metri, e permettono di osservare una porzione di Artuby, cresta di sabbia e rocce lunga 900 metri, con tanto di dune che costellano la regione intorno al piccolo velivolo marziano. Prosegue così l’epopea di Ingenuity, progettato per realizzare cinque voli e che, ad oggi, è al tredicesimo distaccamento dal suolo, andando oltre ogni più rosea aspettativa.

POTREBBE INTERESSARTI –> Rolls Royce avvia il primo test di Spirit of Innovation, il suo aereo sperimentale

I dati raccolti da Ingenuity sono e saranno fondamentali nella progettazione di futuri droni e di future esplorazioni del pianeta anche da parte di esseri umani. Per ora la missione è compiuta e, nelle prossime settimane, il drone di supporto al rover Perseverance entrerà in letargo. Una fase di ibernazione dovuta alla posizione orbitale del Pianeta Rosso, che renderà impossibili le comunicazioni tra Terra e Marte. La speranza, ovviamente, è di rivedere il piccolo elicottero una volta terminato il ciclo di ibernazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here